La Gioia del Vangelo

calendar

martedì 20 luglio 2021

Martedì della XVI settimana del tempo ordinario
image of day
Dal Vangelo secondo Matteo 12,46-50
In quel tempo, mentre Gesù parlava ancora alla folla, ecco, sua madre e i suoi fratelli stavano fuori e cercavano di parlargli. Qualcuno gli disse: «Ecco, tua madre e i tuoi fratelli stanno fuori e cercano di parlarti». Ed egli, rispondendo a chi gli parlava, disse: «Chi è mia madre e chi sono i miei fratelli?». Poi, tendendo la mano verso i suoi discepoli, disse: «Ecco mia madre e i miei fratelli! Perché chiunque fa la volontà del Padre mio che è nei cieli, egli è per me fratello, sorella e madre».
Commento
Quando ci capita di andare ad un concerto di un personaggio molto famoso e siamo grandi fan cerchiamo di vivere quel momento magico nel miglior modo possibile e questo richiede una certa preparazione. Giorni prima a memorizzare ogni singola parola delle canzoni, sveglia presto, un lungo viaggio, un'intera giornata sotto il sole... Tutto questo per essere il più vicino possibile al palco e godersi appieno le emozioni del concerto. Gesù è il personaggio famoso che ci racconta il Vangelo perché anche lui aveva attorno a sé una folla che aveva fatto di tutto per potergli stare vicino e ascoltare i suoi insegnamenti. Si dice che Gesù parlava ancora alla folla, come se già da molto stesse parlando. Mi sorprende la differenza tra il comportamento della folla che si fa il più vicino possibile a Gesù e la Madonna e i discepoli che cercano di parlargli ma stando fuori e in disparte. Questo mi ricorda che Dio si fa vicino a me nelle mie debolezze, nel mio peccato; non gli interessa la mia perfezione per chiamarmi sorella, gli basta la mia vicinanza, la mia voglia di farmi vicina a Lui. Così nella vita di tutti giorni, nell'incontro con Dio vorrei serbare quell’entusiasmo, quel desiderio tipico dell’attesa che si prova prima di un grande evento.

Oggi prego con queste parole: Ti ringrazio Signore perché oggi mi chiami sorella, madre, fratello e mi fai sentire ancora più forte la tua vicinanza. Se ti sento lontano o sono in un momento di debolezza vieni a soccorrermi, non lasciarmi sola.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo
Condividilo sui Social

Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: