La Gioia del Vangelo

calendar

mercoledì 21 luglio 2021

Mercoledì della XVI settimana del tempo ordinario
image of day
Dal Vangelo secondo Matteo 13,1-9
Quel giorno Gesù uscì di casa e sedette in riva al mare. Si radunò attorno a lui tanta folla che egli salì su una barca e si mise a sedere, mentre tutta la folla stava sulla spiaggia. Egli parlò loro di molte cose con parabole. E disse: «Ecco, il seminatore uscì a seminare. Mentre seminava, una parte cadde lungo la strada; vennero gli uccelli e la mangiarono. Un'altra parte cadde sul terreno sassoso, dove non c'era molta terra; germogliò subito, perché il terreno non era profondo, ma quando spuntò il sole, fu bruciata e, non avendo radici, seccò. Un'altra parte cadde sui rovi, e i rovi crebbero e la soffocarono. Un'altra parte cadde sul terreno buono e diede frutto: il cento, il sessanta, il trenta per uno. Chi ha orecchi, ascolti».
Commento
C’è sempre tanta gente che ascolta Gesù. Anche oggi diversi leggono il Vangelo, lo ascoltano ed io sono tra loro. Ma qual è la qualità di questo ascolto? Dio parla sempre. Ci parla attraverso le circostanze, le relazioni, le cose che ci succedono, le persone che abbiamo accanto. Ci parla nella liturgia, nelle pagine del Vangelo, nella parola della Chiesa. Ci parla con un dolore o con una gioia. Dio ci parla sempre, ma io che tipo di terreno sono? Non mi devo lasciar prendere dalle distrazioni, dai facili entusiasmi o dalle preoccupazioni che purtroppo sono con me quando mi metto in ascolto di Dio. Se fossi terreno fertile, riuscirei a fargli spazio, fossi anche una crepa in mezzo all’asfalto, il seme cadrà, il frutto non mancherà e sarà abbondante. La garanzia è che Lui mette il seme e che io sia umile, attenta, riflessiva e realista.

Quali sono i terreni nel nostro quotidiano che in questo momento sentiamo più aridi? Quali le erbacce che abbiamo lasciato crescere? Di quale acqua ho bisogno per irrigare il terreno? Osservo bene attorno a me, le persone, le relazioni di cui mi sono presa cura: quali frutti riesco a vedere e cogliere?

Come un amico fa con un amico, parlo con il Signore su ciò che sto ricevendo da lui oggi... Prego il "Padre nostro" per congedarmi e uscire dalla preghiera.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo
Condividilo sui Social

Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: