La Gioia del Vangelo

calendar

martedì 03 marzo 2020

Martedì della I Settimana di Quaresima

image of day
Dal Vangelo di Matteo 6, 7-15
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Pregando, non sprecate parole come i pagani: essi credono di venire ascoltati a forza di parole. Non siate dunque come loro, perché il Padre vostro sa di quali cose avete bisogno prima ancora che gliele chiediate. Voi dunque pregate così: Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà, come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non abbandonarci alla tentazione, ma liberaci dal male. Se voi infatti perdonerete agli altri le loro colpe, il Padre vostro che è nei cieli perdonerà anche a voi; ma se voi non perdonerete agli altri, neppure il Padre vostro perdonerà le vostre colpe».
Commento
Ci chiami, Gesù, a essere diversi. Ci chiami ad ascoltare un messaggio nuovo, non sempre e solo: "si è sempre fatto così". Ci chiedi innanzitutto silenzio e ascolto nella preghiera e nel dialogo con Te, senza far finta di essere migliore degli altri; ci insegni ad essere liberi dalla "sindrome del pavone": fare le cose per essere notati. Vuoi autenticità: guardare e parlare a Te solo, che sai cosa c'è nel nostro cuore e riesci a vederne il nocciolo sotto la scorza dura. Tu vedi fin dove noi non vediamo. Fino alle fondamenta. Ci vieni incontro nella preghiera: "Padre", che hai infinita cura di noi. "Sia fatta la tua volontà", aiutaci a portare la nostra povera preghiera fin dove inizia ad assomigliare a ciò che vedi e vuoi per noi. "Rimetti a noi i debiti come noi ai nostri debitori", perché riusciremo a mettere il fratello al centro e a dargli la giusta attenzione, e il perdono, solo se prima ci siamo abbracciati a Te, Signore. Oggi, prego a voce alta il Padre nostro. E ascolto bene la mia voce dire: "sia fatta la tua volontà"!
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: