La Gioia del Vangelo

calendar

sabato 18 aprile 2020

Sabato fra l'ottava di Pasqua

image of day
Dal Vangelo secondo Marco 16,9-15
Risorto al mattino, il primo giorno dopo il sabato, Gesù apparve prima a Maria di Màgdala, dalla quale aveva scacciato sette demòni. Questa andò ad annunciarlo a quanti erano stati con lui ed erano in lutto e in pianto. Ma essi, udito che era vivo e che era stato visto da lei, non credettero.
Dopo questo, apparve sotto altro aspetto a due di loro, mentre erano in cammino verso la campagna. Anch’essi ritornarono ad annunciarlo agli altri; ma non credettero neppure a loro.Alla fine apparve anche agli Undici, mentre erano a tavola, e li rimproverò per la loro incredulità e durezza di cuore, perché non avevano creduto a quelli che lo avevano visto risorto. E disse loro: «Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo a ogni creatura».
Commento
La Parola mi fa  immedesimare negli undici apostoli e mi viene spontaneo chiedermi se al loro posto avrei creduto a Maria o ai due discepoli.

Ciò che mi stupisce non è la loro incredulità, ma che Gesù affida il compito di andare ad annunciare il Vangelo in tutto il mondo e ad ogni creatura proprio a chi inizialmente non ha creduto alla Sua resurrezione.Gesù dà sempre un'altra opportunità: appare ancora agli undici e continua a fidarsi di loro.Egli fa lo stesso con noi, nonostante le nostre fragilità: continua a lasciarsi incontrare e a far incontrare se stesso agli altri attraverso di noi. Gesù che si è assunto la nostra umanità, sa che l'uomo è fragile. La nostra fragilità non ci impedisce di credere e di testimoniarLo, anzi è proprio attraverso di essa che possiamo entrare in comunione con gli altri uomini e con Dio. Lo constatiamo con evidenza ora, in questa situazione di pandemia.

Mi impegno a riflettere sulle mie fragilità, provo a guardarle e a vederle come le vedrebbe Gesù; provo a parlarne e a condividerle con un'altra persona.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: