La Gioia del Vangelo

calendar

mercoledì 29 aprile 2020

Mercoledì della III settimana di Pasqua

image of day
Dal Vangelo secondo Matteo 11,25-30
In quel tempo, Gesù disse:
«Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. Tutto è stato dato a me dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo.Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra vita. Il mio giogo infatti è dolce e il mio peso leggero».
Commento
Matteo testimonia l’esistenza intorno a Gesù di un clima di tensione e di contraddizioni. Un contesto che dice un’ora di prova in cui sono possibili lo scoramento e il senso di fallimento. L'evangelista sottolinea che proprio “in quel tempo”, in quell'ora di “crisi”, Gesù fa sgorgare dal suo cuore un inno di lode gioiosa e convinta a Dio. Non un lamento, ma una confessione che è lode e benedizione a Dio. Gesù si rivolge a Lui con una confidenza unica: lo chiama Abbà, nome che racchiude la tenerezza, l’amore e la misericordia.Dio il Creatore e Signore del cielo e della terra lo riconosco in una relazione di intimità paterna, carica di sentimenti d’amore.Dio lo adoriamo come Signore, lo invochiamo e gli parliamo come a un Padre. E proprio in quell'ora Gesù chiama a sé quelli che cercano Dio, desiderano vedere il Suo volto. Li chiama a sé perché il suo “giogo” è dolce, leggero, chiede solo di essere accolto con gioia, confidando nell'amore di Dio.In questo tempo di fatica e oscurità per tutti, Gesù chiama anche me!

Io rispondo: oggi sto con Lui, dimoro nella quiete tra le Sue braccia e innalzo/scrivo il mio inno di lode a Dio in questo tempo, in quest’ora.

Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: