La Gioia del Vangelo

calendar

mercoledì 06 maggio 2020

Mercoledì della IV settimana di Pasqua

image of day
Dal Vangelo secondo Giovanni 12,44-50
In quel tempo, Gesù esclamò:«Chi crede in me, non crede in me ma in colui che mi ha mandato; chi vede me, vede colui che mi ha mandato. Io sono venuto nel mondo come luce, perché chiunque crede in me non rimanga nelle tenebre.Se qualcuno ascolta le mie parole e non le osserva, io non lo condanno; perché non sono venuto per condannare il mondo, ma per salvare il mondo.Chi mi rifiuta e non accoglie le mie parole, ha chi lo condanna: la parola che ho detto lo condannerà nell’ultimo giorno. Perché io non ho parlato da me stesso, ma il Padre, che mi ha mandato, mi ha ordinato lui di che cosa parlare e che cosa devo dire. E io so che il suo comandamento è vita eterna. Le cose dunque che io dico, le dico così come il Padre le ha dette a me».
Commento
È come se in questi giorni Gesù cercasse di raggiungere il nostro cuore ad ogni costo... Egli da di sé definizioni diverse, si caratterizza con tante e sorprendenti sfaccettature differenti per arrivare a toccare la sensibilità di ognuno.

"Io sono la porta..."; "Io sono il buon pastore..."; "Io come luce sono venuto nel mondo...".Dobbiamo proprio essere duri d'orecchio per non cogliere l'amore che chiede di essere capito e accolto, dentro a queste parole. Tuttavia, anche chi non capisce, non sarà condannato.Che sollievo pensare: "Signore, mi impegno ad ascoltarti, ma dove non capisco, prendi Tu il comando!".

Oggi penso ad una situazione di incomprensione che sto vivendo e dico: Signore, prendi tu il comando, mi abbandono a Te.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: