La Gioia del Vangelo

calendar

martedì 19 maggio 2020

Martedì della VI settimana di Pasqua

image of day
Dal Vangelo secondo Giovanni 16,5-11
In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:
«Ora vado da colui che mi ha mandato e nessuno di voi mi domanda: “Dove vai?”. Anzi, perché vi ho detto questo, la tristezza ha riempito il vostro cuore.Ma io vi dico la verità: è bene per voi che io me ne vada, perché, se non me ne vado, non verrà a voi il Paràclito; se invece me ne vado, lo manderò a voi.E quando sarà venuto, dimostrerà la colpa del mondo riguardo al peccato, alla giustizia e al giudizio. Riguardo al peccato, perché non credono in me; riguardo alla giustizia, perché vado al Padre e non mi vedrete più; riguardo al giudizio, perché il principe di questo mondo è già condannato».
Commento
In questo tempo pasquale il Risorto, chiedendoci di “Rinascere”, “Darsi da fare”, “Rimanere nel suo amore”, ci invita a rivedere il nostro modo di essere cristiani.

Costano parecchio queste provocazioni, ma il compito che ci è dato è preparato con cura e con Lui sempre a fianco: lavorare per costruire al meglio il tempo che abbiamo davanti."Nessuno mi domanda: Dove vai?”. Certo, c’è sconforto nel sentire che Gesù ritorna al Padre, ma la tristezza, forse, deriva dalla fatica che si fa a mettere in pratica e ad interiorizzare i suoi gesti e insegnamenti. Quanta superficialità e trascuratezza! Eppure quanto stiamo vivendo dovrebbe vederci un pò massacrati sì, ma chiamati, comunque, a tenere alto lo sguardo con il desiderio di trasformare questa Grazia santa che abbiamo tra le mani in opportunità che ci facciano recuperare il “cosa fare per noi stessi e per gli altri”.Non è facile essere discepoli soprattutto quando ci si vede un pò “ribaltati”; non ci sia, però, impossibile vivere nella fiducia di essere sempre accompagnati da quello Spirito che sicuramente darà spazio a tanta novità!

Oggi mi impegno ad aver più cura di chi ho vicino.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: