La Gioia del Vangelo

calendar

domenica 14 febbraio 2021

VI domenica del Tempo Ordinario

image of day
Dal Vangelo secondo Marco 1,40-45
In quel tempo, venne da Gesù un lebbroso, che lo supplicava in ginocchio e gli diceva: «Se vuoi, puoi purificarmi!». Ne ebbe compassione, tese la mano, lo toccò e gli disse: «Lo voglio, sii purificato!». E subito la lebbra scomparve da lui ed egli fu purificato. E, ammonendolo severamente, lo cacciò via subito e gli disse: «Guarda di non dire niente a nessuno; va’, invece, a mostrarti al sacerdote e offri per la tua purificazione quello che Mosè ha prescritto, come testimonianza per loro». Ma quello si allontanò e si mise a proclamare e a divulgare il fatto, tanto che Gesù non poteva più entrare pubblicamente in una città, ma rimaneva fuori, in luoghi deserti; e venivano a lui da ogni parte.
Commento
«Se vuoi, puoi guarirmi!». Questa frase mi colpisce molto: è il grido di un uomo che riconosce in Gesù Colui che solo può salvarlo e non si vergogna di chiedere aiuto. Chissà quanta sofferenza, chissà quanta solitudine quest’uomo stava provando: malato di lebbra e condannato ad essere evitato da tutti. Gesù invece lo vede, si ferma ad ascoltarlo, lo tocca e toccandolo lo guarisce.
È bellissima questa immagine: la carezza di un Dio che non ha paura di farsi vicino a chi soffre per fargli forza, per donargli pace. Dio desidera per ciascuno di noi il bene. Ma non può farlo senza di noi, senza il nostro coinvolgimento. Siamo noi che dobbiamo riconoscere le nostre debolezze, le nostre fatiche, le nostre ferite; siamo noi che non dobbiamo vergognarci di affidarle a Lui e di chiedere a lui di guarirci. Solo allora, avendo fede nel Signore, Lui saprà liberarci dalla nostra “lebbra”, dal male che ci affligge, dall’egoismo, dallo scoraggiamento, dalla depressione…

Oggi penso a qualcosa che mi fa soffrire e nella preghiera lo affido a Dio dicendo: «Signore, se vuoi, puoi guarirmi!».
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: