La Gioia del Vangelo

calendar

sabato 03 aprile 2021

Sabato Santo

image of day
Dal Vangelo secondo Giovanni 19,38-42
Dopo questi fatti Giuseppe di Arimatea, che era discepolo di Gesù, ma di nascosto, per timore dei Giudei, chiese a Pilato di prendere il corpo di Gesù. Pilato lo concesse. Allora egli andò e prese il corpo di Gesù. Vi andò anche Nicodèmo - quello che in precedenza era andato da lui di notte - e portò circa trenta chili di una mistura di mirra e di àloe. Essi presero allora il corpo di Gesù e lo avvolsero con teli, insieme ad aromi, come usano fare i Giudei per preparare la sepoltura. Ora, nel luogo dove era stato crocifisso, vi era un giardino e nel giardino un sepolcro nuovo, nel quale nessuno era stato ancora posto. Là dunque, poiché era il giorno della Parasceve dei Giudei e dato che il sepolcro era vicino, posero Gesù.
Commento
Guardo Nicodemo e mi faccio accompagnare nel mio percorso di fede, perché la mia fede, come la sua, nasce dall'incontro nelle tenebre. Mi viene in mente la mia “uscita” dal nascondimento e dalla fede notturna, per venire in piena luce, a mettermi ai piedi di Gesù, sotto la Croce. E sotto la Croce accolgo il Corpo di Gesù e lo depongo nel sepolcro “nuovo” del mio cuore. Nel momento in cui sono lì e Lo contemplo sono avvolta dal silenzio e mi sento impotente davanti a Lui. Mi metto in ascolto, contemplo e credo. 

Mi domando: ma io sono sempre pronta ad accogliere questo grande dono che il Corpo di Gesù e custodirlo con Amore, anche quando la tristezza, l'angoscia, le tenebre avvolgono il mio quotidiano vivere? 

Aiutami, Signore, a farmi comprendere quanto è grande la Tua passione d’Amore. Insegnami a tacere per ascoltarTi, a vivere la Tua presenza per amarTi, a pregare per essere unita a Te, ad amarTi per amare i fratelli, perché la Tua vita sia infusa nella mia esistenza e faccia germogliare il seme della Resurrezione.

Oggi faccio silenzio in me perché anche la mia vita sia come un sepolcro “nuovo”.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: