La Gioia del Vangelo

calendar

giovedì 03 giugno 2021

Giovedì della IX settimana del tempo ordinario

image of day
Dal Vangelo secondo Marco 12, 28-34
In quel tempo, si avvicinò a Gesù uno degli scribi e gli domandò: «Qual è il primo di tutti i comandamenti?». Gesù rispose: «Il primo è: “Ascolta, Israele! Il Signore nostro Dio è l’unico Signore; amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima, con tutta la tua mente e con tutta la tua forza”. Il secondo è questo: “Amerai il tuo prossimo come te stesso”. Non c’è altro comandamento più grande di questi». Lo scriba gli disse: «Hai detto bene, Maestro, e secondo verità, che Egli è unico e non vi è altri all’infuori di lui; amarlo con tutto il cuore, con tutta l’intelligenza e con tutta la forza e amare il prossimo come se stesso vale più di tutti gli olocausti e i sacrifici». Vedendo che egli aveva risposto saggiamente, Gesù gli disse: «Non sei lontano dal regno di Dio». E nessuno aveva più il coraggio di interrogarlo.
Commento
"Qual è il primo dei comandamenti?". Sembra una domanda scontata, in realtà mi invita a cercare l'essenziale. La mia, la nostra vita purtroppo è sempre piena di tanti impegni e corriamo il rischio di perderci in una fiumana di avvenimenti fino al punto da non saper più riconoscere che cosa è veramente essenziale. Oggi rischiamo di dimenticare la preghiera come un bene e come la fonte di tutti gli altri beni. Non basta recitare una formula, la preghiera deve essere percepita e vissuta come un incontro personale in cui possiamo gustare la presenza amorevole di Dio e ricevere quello Spirito che illumina la mente e fortifica il cuore. I giorni difficili che stiamo vivendo ci costringono a stare in casa. Invece di chiuderci nella paura, in attesa che passi la tempesta, alziamo lo sguardo al Cielo e ritroviamo il gusto della preghiera, facciamo della casa il luogo dell'incontro con Dio. Non solo, Dio mi “comanda” di amare. È esattamente ciò che vorrei fare! Solo che qualche volta faccio fatica a capire in cosa consiste l’amore. Dio, invece, che l’ha creato, ne sa qualcosa di più. Lui ci chiede di amarlo al meglio delle nostre capacità, con intelligenza, coinvolgendo tutto ciò che siamo. E questo per rispondere al comandamento “zero”: lasciati amare! Solo accogliendo l'amore di Dio, che scopriamo in Gesù, diventiamo capaci di amare Lui, noi stessi e gli altri. Mi domando: chi, quanto, come amo? 

Oggi mi chiudo in camera e trovo del tempo per pregare e scoprire come amare.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: