La Gioia del Vangelo

calendar

giovedì 29 luglio 2021

Giovedì della XVII settimana del tempo ordinario

image of day
Dal Vangelo secondo Giovanni 11,19-27
In quel tempo, molti Giudei erano venuti da Marta e Maria a consolarle per il fratello. Marta dunque, come udì che veniva Gesù, gli andò incontro; Maria invece stava seduta in casa. Marta disse a Gesù: «Signore, se tu fossi stato qui, mio fratello non sarebbe morto! Ma anche ora so che qualunque cosa tu chiederai a Dio, Dio te la concederà». Gesù le disse: «Tuo fratello risorgerà». Gli rispose Marta: «So che risorgerà nella risurrezione dell'ultimo giorno». Gesù le disse: «Io sono la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muore, vivrà; chiunque vive e crede in me, non morirà in eterno. Credi questo?». Gli rispose: «Sì, o Signore, io credo che tu sei il Cristo, il Figlio di Dio, colui che viene nel mondo».
Commento
Quante cose “sa” Marta: sa che sta arrivando Gesù, sa che qualunque cosa Gesù chiederà al Padre gliela concederà, sa che il fratello risusciterà nell’ultimo giorno. Gesù però desidera che Marta creda e la conduce a dire “Io credo”. Gesù chiede all’amica e discepola, prima ancora che il fratello esca dalla tomba, di credere che Lui è già, al presente, “la risurrezione e la vita”; di crederlo anche di fronte all’evidenza della morte. Quante cose si sanno, quante cose si conoscono di Gesù e delle verità di fede, ma non sono il nostro "credere". Credere è altro: è fidarsi ed affidarsi nel presente, nel "qui ed ora", con una fiducia piena ed incondizionata al Padre che, nel Figlio, si rivela vivo in noi e cammina con noi. Prima di essere parole e gesti, credere è essere tralcio innestato da sempre e per sempre nella vite. Ce lo ricorda Maria: il Suo stare in casa dice il suo essere unita alla vite: immersa nella preghiera e nella fiducia della resurrezione, perché credere e vivere in Lui è la Resurrezione e la Vita. Nella quotidianità delle nostre giornate, tra gli accadimenti a volte duri da accogliere e comprendere, troviamo il tempo per fermarci ed immergerci come Maria in colui che è e dà la vita. 

Oggi all’inizio della giornata scrivo su un foglio il mio "credo" e lascio che accompagni e sostenga durante il giorno il mio vivere da credente.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: