La Gioia del Vangelo

calendar

mercoledì 25 agosto 2021

Mercoledì della XXI settimana del tempo ordinario

image of day
Dal Vangelo secondo Matteo 23,27-32
In quel tempo, Gesù parlò dicendo: «Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che assomigliate a sepolcri imbiancati: all’esterno appaiono belli, ma dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni marciume. Così anche voi: all’esterno apparite giusti davanti alla gente, ma dentro siete pieni di ipocrisia e di iniquità. Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che costruite le tombe dei profeti e adornate i sepolcri dei giusti, e dite: “Se fossimo vissuti al tempo dei nostri padri, non saremmo stati loro complici nel versare il sangue dei profeti”. Così testimoniate, contro voi stessi, di essere figli di chi uccise i profeti. Ebbene, voi colmate la misura dei vostri padri».
Commento
Si insinuano nella quotidianità di chiunque "amiconi", si propongono al tuo fianco per poi scocciarsi quando hai davvero bisogno. Quando iniziamo ad agire per compiacere gli altri, diciamo cose che non pensiamo, oppure critichiamo il collega che ci sembra essere più bravo di noi e il nostro sorriso perde la spontaneità, fingiamo consenso anche se dissentiamo... poco a poco non siamo più credibili, e finiamo col diventare noi stessi falsi e ipocriti. La falsità degli scribi e dei farisei la conosciamo anche noi. Ci indigna quando la constatiamo negli altri e ci imbarazza quando lo dicono di noi: andate in chiesa, ma poi, appena uscite vi comportate peggio degli altri…Predicate bene e razzolate male; il “dentro” non combacia con il “fuori”. Rimaniamo spesso profondamente scossi da quanto accade di “scandaloso” nella Chiesa perché l’accusa è proprio questa: come è possibile celebrare l’Eucarestia, amministrare il perdono e, nel contempo, essere falsi, ipocriti, contraddittori, manipolatori, molestatori? È il grande Mistero dell’umana fragilità che da sempre è presente e prima di sdegnarci dovremmo chiederci cosa accadrebbe se qualcuno mettesse a nudo i nostri peccati.

Di quali maschere ho bisogno di liberarmi per vivere pienamente la mia vita?

Oggi anche a me, Gesù, chiede di guardare al cuore, affinché la mia vita possa essere vera per essere felice.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: