La Gioia del Vangelo

calendar

lunedì 27 settembre 2021

Lunedì della XXVI settimana del tempo ordinario

image of day
Dal Vangelo secondo Luca 9,46-50
In quel tempo, nacque una discussione tra i discepoli, chi di loro fosse più grande. Allora Gesù, conoscendo il pensiero del loro cuore, prese un bambino, se lo mise vicino e disse loro: «Chi accoglierà questo bambino nel mio nome, accoglie me; e chi accoglie me, accoglie colui che mi ha mandato. Chi infatti è il più piccolo fra tutti voi, questi è grande». Giovanni prese la parola dicendo: «Maestro, abbiamo visto uno che scacciava demòni nel tuo nome e glielo abbiamo impedito, perché non ti segue insieme con noi». Ma Gesù gli rispose: «Non lo impedite, perché chi non è contro di voi, è per voi».
Commento
“Chi accoglie questo bambino, accoglie me”. L’indicazione è una di quelle che interpella la coscienza. Ma chi è il bambino? All’epoca di Gesù i bambini erano i “non adulti”, cioè quelli non in grado di provvedere a loro stessi, che per sopravvivere avevano bisogno di qualcun altro; praticamente un peso. Così scopro che il primo bambino da accogliere sono io: il limite che proprio non riesco a superare, il passato che non posso cambiare e continua a tormentarmi, il peggio difettaccio che mi accompagna sempre. Ma non è solo questo: è anche accogliere la creatività, la capacità di muoversi oltre gli schemi e soprattutto la capacità di fidarmi. Come un bimbo si fida di chi ha cura di lui, così il Signore mi invita a fidarmi di lui e ad amare quello che per il mondo è solo un segno di debolezza. La fiducia nell’agire di Dio mi porta a riconoscere la sua azione in ogni angolo del mondo, per cui non mi scandalizzo di chi nutre, visita, consola nel nome di Gesù, anche se non è proprio dei nostri, anzi il mio cuore esulta perché Dio continua ad agire.

So riconoscere i miei limiti? Stasera scrivo su un foglio le parti che detesto della mia vita e chiedo al Signore di imparare ad amarle.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: