La Gioia del Vangelo

calendar

mercoledì 01 dicembre 2021

Mercoledì della I settimana di Avvento

image of day
Dal Vangelo secondo Matteo 15,29-37
In quel tempo, Gesù giunse presso il mare di Galilea e, salito sul monte, lì si fermò. Attorno a lui si radunò molta folla, recando con sé zoppi, storpi, ciechi, sordi e molti altri malati; li deposero ai suoi piedi, ed egli li guarì, tanto che la folla era piena di stupore nel vedere i muti che parlavano, gli storpi guariti, gli zoppi che camminavano e i ciechi che vedevano. E lodava il Dio d'Israele. Allora Gesù chiamò a sé i suoi discepoli e disse: «Sento compassione per la folla. Ormai da tre giorni stanno con me e non hanno da mangiare. Non voglio rimandarli digiuni, perché non vengano meno lungo il cammino». E i discepoli gli dissero: «Come possiamo trovare in un deserto tanti pani da sfamare una folla così grande?». Gesù domandò loro: «Quanti pani avete?». Dissero: «Sette, e pochi pesciolini». Dopo aver ordinato alla folla di sedersi per terra, prese i sette pani e i pesci, rese grazie, li spezzò e li dava ai discepoli, e i discepoli alla folla. Tutti mangiarono a sazietà. Portarono via i pezzi avanzati: sette sporte piene.
Commento
Mi fa riflettere il termine "compatire", ovvero "avere compassione". Vi è mai capitato di sentire utilizzare questo termine in modo negativo? "Ti compatisco" a volte suona male se viene collegato ai limiti di una persona, se diventa un nostro parametro di giudizio verso l'altro. Ma quando leggo che Gesù prova compassione per l'uomo, la sensazione che mi suscita è diversa: sento proprio che Gesù si fa carico di ogni nostra debolezza. La sua compassione è amarci fino in fondo, con tutto sé stesso. E tutto questo mi dà speranza. Gesù non solo vuole guarirci dalle nostre infermità, ma vuole saziarci. E ancora una volta mi stupisce perché chiede agli apostoli di aiutarlo e loro donano tutto quello che hanno, anche se poco... E quel poco non solo è in grado di saziare tutti i presenti ma viene trasformato in abbondanza. Tutto quello che avanza è a disposizione di chiunque altro voglia guarire e conoscere l'Amore di Dio. Come diceva Santa madre Teresa di Calcutta "non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare".

Ed io sono disposta a donare con umiltà ciò che sono, ad aiutare qualcuno con amore anche se con il poco che ho?

Oggi scelgo una persona vicina a me e penso ad un piccolo gesto concreto per ricordarle che è un dono di Dio. 
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: