La Gioia del Vangelo

calendar

martedì 28 dicembre 2021

Santi Innocenti

image of day
Dal Vangelo secondo Matteo 2,13-18
I Magi erano appena partiti, quando un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: «Àlzati, prendi con te il bambino e sua madre, fuggi in Egitto e resta là finché non ti avvertirò: Erode infatti vuole cercare il bambino per ucciderlo». Egli si alzò, nella notte, prese il bambino e sua madre e si rifugiò in Egitto, dove rimase fino alla morte di Erode, perché si compisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta: «Dall'Egitto ho chiamato il mio figlio». Quando Erode si accorse che i Magi si erano presi gioco di lui, si infuriò e mandò a uccidere tutti i bambini che stavano a Betlemme e in tutto il suo territorio e che avevano da due anni in giù, secondo il tempo che aveva appreso con esatezza dai Magi. Allora si compì ciò che era stato detto per mezzo del profeta Geremìa: «Un grido è stato udito in Rama, un pianto e un lamento grande: Rachele piange i suoi figli e non vuole essere consolata, perché non sono più».
Commento
Giuseppe in questo brano ci mostra la sua straordinaria fiducia in Dio. Egli si fida di un angelo apparso in sogno e fugge per salvare suo Figlio. Quel figlio che lui ha accettato senza riserve perché si è fidato di Dio. Vorrei avere un pochino della fiducia di Giuseppe per lasciarmi guidare sul cammino che Dio ha pensato per me. Io non voglio perdere il controllo e uso tutta la mia libertà, quella libertà che è dono di Dio. L’ha usata anche Erode la libertà e, sentitosi minacciato, pensando di perdere il suo trono, compie una strage uccidendo i bambini di Betlemme per eliminare il Messia. Giuseppe usa la sua libertà seguendo le indicazioni dell’angelo e custodendo il figlio di Dio, Erode usa la sua libertà per fare una strage. Oggi questo testo mi mostra due aspetti della libertà e mi interroga su quale strada intraprendere per seguire Gesù. Posso scegliere ogni giorno se seguire il mio egoismo, o se affidarmi a Dio come ha fatto Giuseppe. Certo Giuseppe ha avuto un angelo che lo ha consigliato in sogno, io non ho la stessa fortuna, non ricevo questo aiuto ma vorrei imparare a leggere i segni che incontro ogni giorno e interpretarli alla luce del Vangelo. Siamo in una società ricca di segni ma è importante riconoscere i segni giusti quelli che mi aiutano a fare la volontà del Signore e a vivere a pieno la mia libertà dono grande di Dio.

Signore Gesù oggi ti chiedo di aiutarmi a vive a piano ogni giorno la mia libertà sull’esempio di Giuseppe.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: