La Gioia del Vangelo

calendar

giovedì 06 gennaio 2022

Epifania del Signore

image of day
Dal Vangelo secondo Matteo 2,1-12
Nato Gesù a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode, ecco, alcuni Magi vennero da oriente a Gerusalemme e dicevano: "Dov'è colui che è nato, il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo". All'udire questo, il re Erode restò turbato e con lui tutta Gerusalemme. Riuniti tutti i capi dei sacerdoti e gli scribi del popolo, si informava da loro sul luogo in cui doveva nascere il Cristo. Gli risposero: "A Betlemme di Giudea, perché così è scritto per mezzo del profeta: "E tu, Betlemme, terra di Giuda, non sei davvero l'ultima delle città principali di Giuda: da te infatti uscirà un capo che sarà il pastore del mio popolo, Israele"". Allora Erode, chiamati segretamente i Magi, si fece dire da loro con esattezza il tempo in cui era apparsa la stella e li inviò a Betlemme dicendo: "Andate e informatevi accuratamente sul bambino e, quando l'avrete trovato, fatemelo sapere, perché anch'io venga ad adorarlo". Udito il re, essi partirono. Ed ecco, la stella, che avevano visto spuntare, li precedeva, finché giunse e si fermò sopra il luogo dove si trovava il bambino. Al vedere la stella, provarono una gioia grandissima. Entrati nella casa, videro il bambino con Maria sua madre, si prostrarono e lo adorarono. Poi aprirono i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra. Avvertiti in sogno di non tornare da Erode, per un'altra strada fecero ritorno al loro paese.
Commento
Nei miei viaggi mi affido più all’intuito che al navigatore e così al ritorno non faccio mai la stessa strada dell’andata. Chi viaggia con me esclama sempre: “e per un'altra strada fecero ritorno!”. Mettersi in viaggio è una cosa che affascina: scegliere la meta, scaricare le cartine, decidere dove fare tappa e poi partire. Spesso capita di seguire indicazioni che fanno deviare dalla strada principale ma che portano a luoghi meravigliosi…quel monastero, quel santuario, quel piccolo borgo, non erano previsti! Così è stato per i Magi.

Decidono il loro viaggio per seguire un hobby: le stelle! Hanno le mappe, la Scrittura, si fermano a chiedere indicazioni. Sono curiosi, si rimettono in strada e ora una stella li guida fino al piccolo villaggio di Betlemme. Trovano Dio e lo riconoscono...e non era previsto! Il loro ritorno “per un'altra strada” non è perché si sono persi, al contrario: dopo aver incontrato Gesù sono cambiati, nel profondo, e non possono tornare sui propri passi, non sono più gli stessi di prima. Solo chi cerca trova. Solo chi si mette in viaggio, uscendo dalle proprie convinzioni, incontra il Signore. Solo chi scruta le stelle sa sollevare lo sguardo e trovare indicazioni. Dio è così. Si fa cercare. E si mostra come un bimbo in braccio a sua madre.

E il nostro cuore si inginocchia, meravigliato.

Oggi, mentre mettiamo le statuine dei Magi nel presepe, pensiamo al loro viaggio e al nostro e nel caso avessimo rallentato o interrotto il viaggio...rimettiamoci in cammino!
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: