La Gioia del Vangelo

calendar

sabato 22 gennaio 2022

Sabato della II settimana del tempo ordinario

image of day
Dal Vangelo secondo Marco 3,20-21
In quel tempo, Gesù entrò in una casa e di nuovo si radunò una folla, tanto che non potevano neppure mangiare. Allora i suoi, sentito questo, uscirono per andare a prenderlo; dicevano infatti: "È fuori di sé".
Commento
Alcune giornate sono così piene che si fa quasi fatica a fermarsi per mangiare. Pare che la frenesia dell'uomo contemporaneo non sia sconosciuta a Gesù: sembra sommerso dai bisogni della gente e il tentativo di dare una risposta toglie a Lui e ai suoi discepoli la possibilità di una pausa. Ma sappiamo che Gesù è lontano dalla tentazione tipica di noi, di sentirci vivi solo nella misura in cui abbiamo un'agenda riempita in ogni spazio: Egli non si sottrae a ritmi incalzanti solo perché vuole mostrare la cura e la vicinanza del Padre alla vita e alle fatiche degli uomini. Per questo non può perdere neppure un minuto nel rispondere alla fame profonda di ciascuno, donando il pane della Parola. Luca colloca la scena in una casa (probabilmente quella di Pietro) dove Gesù "entra". Essa raccoglie così la comunità di coloro che Gesù considera la sua vera famiglia, perché ascoltano e mettono in pratica la sua Parola. Al contrario, la sua famiglia di origine “esce fuori” casa, per andare a prenderlo ritenendolo pazzo, perché non ha ancora ascoltato quella Parola che Gesù incarna con la sua vita. Essi pensano di possedere Gesù per il legame di sangue che li unisce, ma il vero legame con Lui è possibile solo accogliendo la sua Parola. Quante volte vivo lo stesso rischio: mi sento forse “parente” di Gesù ma non mi accorgo che la mia pretesa di conoscerlo, di possederlo, mi pone “fuori” dalla intimità di coloro che sono davvero la sua famiglia, perché come Lui fanno la volontà del Padre.

Oggi mi libero dalla frenesia dell’agenda e mi prendo un po’ di tempo per stare “in casa” con Gesù.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: