La Gioia del Vangelo

calendar

giovedì 10 febbraio 2022

Giovedì della V settimana del tempo ordinario

image of day
Dal Vangelo secondo Marco 7,24-30
In quel tempo, Gesù andò nella regione di Tiro. Entrato in una casa, non voleva che alcuno lo sapesse, ma non poté restare nascosto. Una donna, la cui figlioletta era posseduta da uno spirito impuro, appena seppe di lui, andò e si gettò ai suoi piedi. Questa donna era di lingua greca e di origine siro-fenicia. Ella lo supplicava di scacciare il demonio da sua figlia. Ed egli le rispondeva: «Lascia prima che si sazino i figli, perché non è bene prendere il pane dei figli e gettarlo ai cagnolini». Ma lei gli replicò: «Signore, anche i cagnolini sotto la tavola mangiano le briciole dei figli». Allora le disse: «Per questa tua parola, va’: il demonio è uscito da tua figlia». Tornata a casa sua, trovò la bambina coricata sul letto e il demonio se n’era andato.
Commento
“Questa donna era di lingua greca e di origine siro-fenicia. Ella lo supplicava di scacciare il demonio da sua figlia”.

È una donna, quindi, che incarna perfettamente il paradigma di quella che oggi chiamiamo “diversità”. È diversa in tutto, questa donna, da Gesù e dai suoi. È diversa per provenienza e per cultura. Ed è pagana! È, pertanto, segno di quella diversità che, anche oggi, quotidianamente ci interpella, chiedendo di essere accolta e pienamente riconosciuta nella sua dignità. In fondo, essere “cattolici”, ossia “universali”, non è altro che questo: riconoscere nell’altra persona una sorella o un fratello, nel nome di Gesù. Come è possibile questo? Partendo…dalle briciole! Sì, ogni giorno, in modo spesso impercettibile, possiamo nutrirci di briciole di Vangelo che il Signore lascia cadere nella nostra vita. Impariamo a riconoscerle e ci scopriremo invitati, tutti, alla mensa dei figli.

Oggi la mia preghiera personale sarà per la Chiesa, perché sia madre per tutti.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: