La Gioia del Vangelo

calendar

venerdì 04 marzo 2022

Venerdì dopo le Ceneri

image of day
Dal Vangelo secondo Matteo 9,14-15
In quel tempo, si avvicinarono a Gesù i discepoli di Giovanni e gli dissero: «Perché noi e i farisei digiuniamo molte volte, mentre i tuoi discepoli non digiunano?». E Gesù disse loro: «Possono forse gli invitati a nozze essere in lutto finché lo sposo è con loro? Ma verranno giorni quando lo sposo sarà loro tolto, e allora digiuneranno».
Commento
Un aspetto che caratterizza la Quaresima è la pratica del digiuno. Matteo, che insiste molto sul mistero della persona di Gesù come compimento delle antiche profezie, indica con questi versetti una nuova chiave interpretativa di questa antica ma sempre attuale pratica religiosa. Nell’ottica della rivelazione di Gesù come Messia e della venuta del Regno di Dio, l’evangelista rivela la dimensione profetica della pratica del digiuno. "Perché noi e i farisei digiuniamo molte volte, mentre i tuoi discepoli non digiunano?” domandano i discepoli di Giovanni a Gesù. Egli, rispondendo che non possono digiunare gli invitati alle nozze finché lo sposo è con loro, afferma che nella Sua persona è inaugurato il tempo messianico. Lui è la risposta di Dio a quei molti digiuni e preghiere praticati dai discepoli del Battista e rivela anche, che solo coloro i quali lo hanno riconosciuto ed accolto come il Cristo Messia annunciato dai profeti, possono godere la gioia degli invitati alle nozze. Una gioia tanto attesa e sperata e, finalmente, realizzata. Gesù, la mia gioia sei Tu. Desidero accogliere il dono della Tua presenza discreta nella mia vita. Tu mi sostieni, mi guidi e mi nutri al banchetto delle nozze dell’Agnello celebrato nell'Eucaristia. Gesù vieni e infondi nei cuori gioia, conforto e speranza. 

Oggi ti chiedo, Signore, di darmi la forza per compiere un piccolo sacrificio, una piccola rinuncia personale per coloro che non attendono più nulla dalla vita. 
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: