La Gioia del Vangelo

calendar

sabato 19 marzo 2022

San Giuseppe

image of day
Dal Vangelo secondo Matteo 1,16.18-21.24a
Giacobbe generò Giuseppe, lo sposo di Maria, dalla quale è nato Gesù, chiamato Cristo. Così fu generato Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe suo sposo, poiché era uomo giusto e non voleva accusarla pubblicamente, pensò di ripudiarla in segreto. Mentre però stava considerando queste cose, ecco, gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa. Infatti il bambino che è generato in lei viene dallo Spirito Santo; ella darà alla luce un figlio e tu lo chiamerai Gesù: egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati». Quando si destò dal sonno, Giuseppe fece come gli aveva ordinato l’angelo del Signore.
Commento
Mi immagino Giuseppe in quei giorni davanti a una situazione immensamente più grande di lui e davanti a una decisione così delicata da prendere. La sua amata era incinta di qualcun Altro, ma il suo buon cuore continuava ad amarla. L’angelo ha liberato il cuore di Giuseppe da ogni dubbio e lo ha guidato nella sua scelta. L’amore è più forte di ogni razionalità, l’Amore vince i nostri dubbi e ci guida nelle scelte, piccole o grandi che siano, della nostra vita. A volte ci serve una persona vicina che ci aiuta a formulare una decisione che noi abbiamo già nel cuore. E come per Giuseppe, Dio sceglie ciascuno di noi, con i nostri dubbi e le nostre fragilità, ma ci aiuta anche ad affrontarle e a dar loro un nome, riempiendo la nostra vita con il suo amore e amando la nostra libertà. Certo, nella mia vita non è sempre così facile e immediato lasciare spazio allo Spirito affinché dimori in me. Devo affrontare le mie paure, andare oltre la parte razionale e lasciare spazio ad un Amore che trasforma la mia vita. Giuseppe ci è riuscito, ha accolto con sè Maria e ha lasciato che Dio agisse nella sua vita.
Sono disposta ad andare oltre la rigidità della razionalità per accogliere Dio nella mia vita?

Disegno su un pezzo di carta un ostacolo e un cuore. Il cuore è l’Amore di Dio, l’ostacolo, a cui devo dare un nome, è ciò che mi blocca dal fidarmi di Lui.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: