La Gioia del Vangelo

calendar

giovedì 21 aprile 2022

Giovedì della I settimana del tempo di Pasqua

image of day
Dal Vangelo secondo Luca 24,35-48
In quel tempo, [i due discepoli che erano ritornati da Èmmaus] narravano ciò che era accaduto lungo la via e come l'avevano riconosciuto nello spezzare il pane. Mentre essi parlavano di queste cose, Gesù in persona stette in mezzo a loro e disse: «Pace a voi!». Sconvolti e pieni di paura, credevano di vedere un fantasma. Ma egli disse loro: «Perché siete turbati, e perché sorgono dubbi nel vostro cuore? Guardate le mie mani e i miei piedi: sono proprio io! Toccatemi e guardate; un fantasma non ha carne e ossa, come vedete che io ho». Dicendo questo, mostrò loro le mani e i piedi. Ma poiché per la gioia non credevano ancora ed erano pieni di stupore, disse: «Avete qui qualche cosa da mangiare?». Gli offrirono una porzione di pesce arrostito; egli lo prese e lo mangiò davanti a loro. Poi disse: «Sono queste le parole che io vi dissi quando ero ancora con voi: bisogna che si compiano tutte le cose scritte su di me nella legge di Mosè, nei Profeti e nei Salmi». Allora aprì loro la mente per comprendere le Scritture e disse loro: «Così sta scritto: il Cristo patirà e risorgerà dai morti il terzo giorno, e nel suo nome saranno predicati a tutti i popoli la conversione e il perdono dei peccati, cominciando da Gerusalemme. Di questo voi siete testimoni».
Commento
Di questo brano di Vangelo mi colpiscono le ultime parole di Gesù: "Di questo voi siete testimoni". L'aver vissuto assieme a Gesù e l'averlo visto Risorto è un grande dono di Dio, un dono che però comporta una grande responsabilità per i discepoli. Lo stesso vale per me e per chiunque altro abbia fatto esperienza di Dio. A volte penso a quanto sono stata fortunata ad aver avuto la possibilità di conoscere, scegliere e amare Gesù, senza che abbia fatto nulla per meritarlo. Leggendo questo brano di Vangelo è come se Gesù mi dicesse: "Tu mi hai conosciuto e hai toccato con mano il mio Amore. Tu sei certa di essere salva perché sai che tutto quanto era da pagare l'ho già scontato Io in abbondanza: hai solo da venire a Me, tra le mie braccia. Dillo anche a tuo fratello, che non lo sa: digli che anche lui è Amato e Perdonato!". 

Sono consapevole che posso prestare a Gesù le mie mani, i miei piedi, la mia bocca, perché possa raggiungere ogni uomo su questa terra?

Oggi prego lo Spirito Santo perché mi aiuti ad essere veramente figlia di Dio, in modo da essere riflesso di quel Padre che così tanto mi ha amata.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: