La Gioia del Vangelo

calendar

venerdì 27 maggio 2022

Venerdì della VI settimana di Pasqua

image of day
Dal Vangelo di Giovanni 16,20-23
In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «In verità, in verità io vi dico: voi piangerete e gemerete, ma il mondo si rallegrerà. Voi sarete nella tristezza, ma la vostra tristezza si cambierà in gioia. La donna, quando partorisce, è nel dolore, perché è venuta la sua ora; ma, quando ha dato alla luce il bambino, non si ricorda più della sofferenza, per la gioia che è venuto al mondo un uomo. Così anche voi, ora, siete nel dolore; ma vi vedrò di nuovo e il vostro cuore si rallegrerà e nessuno potrà togliervi la vostra gioia. Quel giorno non mi domanderete più nulla».
Commento
Gesù, questo brano è la bellezza della Speranza ma sembra anche una sfida, quella della vita: viverla ed essere pronti al dolore. Immagino una montagna e una vetta bellissima che voglio raggiungere: il panorama sarà mozzafiato ma so che il sentiero non sarà facile, i dubbi mi assalgono, devo prepararmi, allenarmi, avere tutto l’occorrente per ogni evenienza, non posso partire all’improvviso, rischierei di perdermi.

Eppure nel cammino della vita sono partita con tanto entusiasmo ma col senno di poi non con tutto l’occorrente necessario, con una fede data da una convenzione sociale ma non forte e matura e mi sono persa, persa in un matrimonio che non ha saputo perdonare ed accettare l’altro, che si è dimenticato che ci si sposa in tre, che non ha avuto la forza del perdono, persa davanti a un dolore, smarrita davanti all’ingiustizia.

Eppure dietro tutto questo ho scoperto Te che, diciamoci la verità, non sei così facile da seguire ma mi proponi sempre sentieri e strade nuove che scopro attraverso la preghiera, le amicizie vere, buoni compagni di viaggio! A volte ho bisogno ancora di fermarmi ma Tu mi dici “nessuno potrà togliervi la vostra gioia” e io la ricerco attraverso Te.

Oggi mi fermo a guardare la vetta di una montagna e mi chiedo: dove sono? 

Ovunque io sia, con la preghiera chiedo la forza di seguire il sentiero che sto percorrendo. Se invece il mio cammino è sicuro, tendo la mano a un fratello in difficoltà perché scopra nuovi sentieri che lo sappiano portare a un cuore pieno di gioia!
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: