La Gioia del Vangelo

calendar

mercoledì 08 giugno 2022

Mercoledì della X settimana del tempo ordinario

image of day
Dal Vangelo di Matteo 5,17-19
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Non crediate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non sono venuto ad abolire, ma a dare pieno compimento. In verità io vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, non passerà un solo iota o un solo trattino della Legge, senza che tutto sia avvenuto. Chi dunque trasgredirà uno solo di questi minimi precetti e insegnerà agli altri a fare altrettanto, sarà considerato minimo nel regno dei cieli. Chi invece li osserverà e li insegnerà, sarà considerato grande nel regno dei cieli».
Commento
Le parole di Gesù oggi non sono così immediate: “non son venuto per abolire, ma per dare compimento”. Di certo qualche volta ci è capitato di pensare che la predicazione di Gesù fosse in contrasto con l’esperienza del popolo ebreo. C’è passato per la testa almeno una volta che Gesù fosse un po’ ribelle!  

Che una cosa era il Dio d’Israele e altra cosa era Gesù… Ma Gesù non ha mai voluto cancellare la fede da cui proviene, anzi, vuole recuperare il senso autentico e profondo della Legge. Gli dà compimento perché viene a dirci che una fede vissuta solo negli schemi e nelle regole, alla fine ci soffoca. Una fede senza regole è destinata a deludere. Così come un amore senza regole è destinato a finire. 

Gesù viene a dirci che la nostra fede non è una morale, ma un amore...un amore che viene da Lui. E sappiamo bene che “l’amore più grande è dare la vita per chi si ama” e in questo non possiamo improvvisare. Egli oggi ci dice con forza che non dobbiamo vivere per senso del dovere, ma dobbiamo vivere per amare. Questo è il compimento! Questo è dare significato alla Legge e ai Profeti. 

Oggi mi faccio una domanda: nella fede, nella vita, nei rapporti con gli altri, riesco a fare tesoro delle regole senza diventarne schiavo? 
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: