La Gioia del Vangelo

calendar

venerdì 01 luglio 2022

Venerdì della XIII settimana del tempo ordinario

image of day
Dal Vangelo di Matteo 9,9-13
In quel tempo, Gesù, vide un uomo, chiamato Matteo, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi». Ed egli si alzò e lo seguì. Mentre sedeva a tavola nella casa, sopraggiunsero molti pubblicani e peccatori e se ne stavano a tavola con Gesù e con i suoi discepoli. Vedendo ciò, i farisei dicevano ai suoi discepoli: «Come mai il vostro maestro mangia insieme ai pubblicani e ai peccatori?». Udito questo, disse: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati. Andate a imparare che cosa vuol dire: "Misericordia io voglio e non sacrifici". Io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori».
Commento
Il nome di Dio è misericordia. Così ci ricordava papa Francesco qualche anno fa. Il tratto misericordioso del nostro Dio non ne traccia solamente la prassi e l'operato, ma ne delinea il volto e la sua più autentica identità. La misericordia diventa quindi l'autoritratto della Provvidenza che ha reso i nostri cuori un autentico tesoro. A questo punto tutto diventa relativo. Anche il denaro estorto da Levi il pubblicano, che diventa un nulla, rispetto alla misericordia di Dio. Che ci racconta chi è Lui e chi siamo noi. La misericordia è l'unico tesoro che ci ribalta e modella la nostra prospettiva e i nostri obiettivi. Quali sono per me le monete che devo lasciare sul banco per contemplare il vero volto misericordioso di Dio? 

Oggi lo voglio scoprire dedicando più tempo alla preghiera
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: