La Gioia del Vangelo

calendar

venerdì 15 luglio 2022

Venerdì della XV settimana del tempo ordinario

image of day
Dal Vangelo di Matteo 12,1-8
In quel tempo, Gesù passò, in giorno di sabato, fra campi di grano e i suoi discepoli ebbero fame e cominciarono a cogliere delle spighe e a mangiarle. Vedendo ciò, i farisei gli dissero: «Ecco, i tuoi discepoli stanno facendo quello che non è lecito fare di sabato». Ma egli rispose loro: «Non avete letto quello che fece Davide, quando lui e i suoi compagni ebbero fame? Egli entrò nella casa di Dio e mangiarono i pani dell'offerta, che né a lui né ai suoi compagni era lecito mangiare, ma solo ai sacerdoti. O non avete letto nella Legge che nei giorni di sabato i sacerdoti nel tempio vìolano il sabato e tuttavia sono senza colpa? Ora io vi dico che qui vi è uno più grande del tempio. Se aveste compreso che cosa significhi: "Misericordia io voglio e non sacrifici", non avreste condannato persone senza colpa. Perché il Figlio dell'uomo è signore del sabato».
Commento
La Parola di oggi mi interroga su due aspetti fondamentali del mio essere cristiana. Come vivo la giustizia del Signore, che viene da Dio e si conferma in Gesù? Quanta misericordia dono ai miei fratelli? Se in ogni opera di misericordia che faccio non ci metto l’amore che il Signore mi dona, può trasformarsi in un sacrificio che a Lui non piace, perché rischia di centrarsi su me stessa. Il Signore si scontra con la mia limitatezza, con la mia chiusura di cuore, di mente, d’ipocrisia fatta d’apparenza, di osservanza scrupolosa di piccole regole o di norme, di obiettivi da raggiungere. Gesù mi ammonisce quando vivo di abitudini, mi dice con forza che il “cuore” del cristianesimo è l’incontro con Lui, è una relazione d’amore che nasce da questo incontro, una relazione così profonda che mi vede coinvolta singolarmente e con la comunità cristiana. Il Signore ci ha lasciato i dieci comandamenti per evitare di fare del male, ma il comandamento più importante che ci ha lasciato è: “Amatevi gli uni gli altri come io vi ho amati” e ci ha amati fino alla morte. Può l’Amore essere rinchiuso in un giorno festivo vissuto con un “devo andare a Messa”? In un periodo dell’anno che mi chiede di andare davanti alla Misericordia di Dio? Può la gioia che scaturisce dall’incontro con il Signore che si dona ogni giorno nell'Eucaristia essere ragionevole e ridursi al tiepido buon senso?

Oggi in preghiera chiedo al Signore di insegnarmi la logica del Suo Amore che esula dal semplice dovere.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: