La Gioia del Vangelo

calendar

mercoledì 07 settembre 2022

Mercoledì della XXIII settimana del tempo ordinario

image of day
Dal Vangelo di Luca 6,20-26
In quel tempo, Gesù, alzàti gli occhi verso i suoi discepoli, diceva: «Beati voi, poveri, perché vostro è il regno di Dio. Beati voi, che ora avete fame, perché sarete saziati. Beati voi, che ora piangete, perché riderete. Beati voi, quando gli uomini vi odieranno e quando vi metteranno al bando e vi insulteranno e disprezzeranno il vostro nome come infame, a causa del Figlio dell’uomo. Rallegratevi in quel giorno ed esultate perché, ecco, la vostra ricompensa è grande nel cielo. Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i profeti. Ma guai a voi, ricchi, perché avete già ricevuto la vostra consolazione. Guai a voi, che ora siete sazi, perché avrete fame. Guai a voi, che ora ridete, perché sarete nel dolore e piangerete. Guai, quando tutti gli uomini diranno bene di voi. Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i falsi profeti».
Commento
In genere noi diciamo: Beati i ricchi, beati i potenti, gli onorati, gli stimati, i glorificati in televisione e sui social! Ecco...che bello! Il Vangelo ci dice il contrario. Questa è la campagna elettorale di Gesù. Gesù non ci fa false promesse, non ci convince con slogan che poi vengono disattesi. Se vogliamo essere parte integrante del Suo regno, dobbiamo scegliere anche noi i poveri. Beato secondo me vuol dire "mi congratulo" con te, hai vinto, sei dalla parte giusta. Beati perché? I poveri, sono coloro che hanno difficoltà quotidiane, che quel poco che posseggono viene conquistato con tanta fatica; il ricco è colui che ha tanto e idealmente senza fatica. Il povero è nella grazia di Dio perché non ha niente, vive con tanta pena, vive di elemosina, sapendo affidarsi alla provvidenza. Ecco, questo secondo me è il motivo che li rende beati. Le beatitudini si possono comprendere solo conoscendo la giustizia di Dio che è amore; Dio ama ciascuno secondo il suo bisogno e il povero è colui che ha più bisogno. Questo è il centro della campagna elettorale di Gesù, nel Suo Regno entreremo se saremo capaci di essere poveri, riconoscendo che dobbiamo tendere alla meta del Suo Regno.

Oggi mi riscopro povero e beato, ringrazio il Signore per essere povero ed essere nella sua grazia.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: