La Gioia del Vangelo

calendar

giovedì 08 settembre 2022

Natività della Beata Vergine Maria

image of day
Dal Vangelo di Matteo 1,1-16.18-23
Genealogia di Gesù Cristo figlio di Davide, figlio di Abramo. Abramo generò Isacco, Isacco generò Giacobbe, Giacobbe generò Giuda e i suoi fratelli, Giuda generò Fares e Zara da Tamar, Fares generò Esrom, Esrom generò Aram, Aram generò Aminadàb, Aminadàb generò Naassòn, Naassòn generò Salmon, Salmon generò Booz da Racab, Booz generò Obed da Rut, Obed generò Iesse, Iesse generò il re Davide. Davide generò Salomone da quella che era stata la moglie di Urìa, Salomone generò Roboamo, Roboamo generò Abìa, Abìa generò Asaf, Asaf generò Giosafat, Giosafat generò Ioram, Ioram generò Ozìa, Ozìa generò Ioatàm, Ioatàm generò Acaz, Acaz generò Ezechìa, Ezechìa generò Manasse, Manasse generò Amos, Amos generò Giosìa, Giosìa generò Ieconìa e i suoi fratelli, al tempo della deportazione in Babilonia. Dopo la deportazione in Babilonia, Ieconìa generò Salatièl, Salatièl generò Zorobabele, Zorobabele generò Abiùd, Abiùd generò Eliachìm, Eliachìm generò Azor, Azor generò Sadoc, Sadoc generò Achim, Achim generò Eliùd, Eliùd generò Eleàzar, Eleàzar generò Mattan, Mattan generò Giacobbe, Giacobbe generò Giuseppe, lo sposo di Maria, dalla quale è nato Gesù, chiamato Cristo. Così fu generato Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe suo sposo, poiché era uomo giusto e non voleva accusarla pubblicamente, pensò di ripudiarla in segreto. Mentre però stava considerando queste cose, ecco, gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa. Infatti il bambino che è generato in lei viene dallo Spirito Santo; ella darà alla luce un figlio e tu lo chiamerai Gesù: egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati». Tutto questo è avvenuto perché si compisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta: «Ecco, la vergine concepirà e darà alla luce un figlio: a lui sarà dato il nome di Emmanuele», che significa Dio con noi.
Commento
Che impresa affrontare la lettura di questi nomi. Spesso mi sono chiesta il senso di questo lungo testo, però, se ci penso, ogni volta che un bambino viene al mondo, è una gioia per i genitori, ma è frutto anche dell'incontro di molte persone prima di lui, di una discendenza.
È parte di una lunga storia iniziata molto prima di lui. E così è stato per Maria, per Gesù. Ogni tanto mi piace pensare alle persone che hanno dato il via alla mia discendenza, che non ho potuto conoscere, ma che un giorno incontrerò, e alla quale chiederò di come si sono incontrate, come sono andati gli eventi, come si sono evoluti, le gioie e le fatiche provate, i passi che hanno condotto fino a me. Mi consola vedere che anche la discendenza di Gesù non è composta solo da persone impeccabili, alcuni di loro hanno dato scandalo. Ma Maria sposa questa storia, non un'altra; ci ricorda ancora quello che fa Dio: "non cerca persone perfette ma persone tenaci". La storia della salvezza non passa da cuore puro a cuore puro, ma attraverso vicende grandiose e a volte miserabili. È questo che rende sacra la nostra quotidianità, perché anche qui nel volto delle persone che incontriamo sulla nostra strada, è racchiuso l'appello d' amore di Dio. Rispettare la mia routine quotidiana, anche se a volte appare noiosa, poco entusiasmante (a volte anche imbarazzante diciamolo!) significa stare attenti al passaggio di quel "Dio con noi" che rende profumata la nostra vita. Sono grata per le figure che hanno costruito la mia discendenza?

Oggi prendo del tempo per farmi raccontare da genitori, nonni, zii ancora tra noi, episodi di gioie e magari fatiche affrontate dai miei antenati.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: