La Gioia del Vangelo

calendar

mercoledì 14 settembre 2022

Esaltazione della Santa Croce

image of day
Dal Vangelo di Giovanni 3,13-17
In quel tempo, Gesù disse a Nicodèmo: «Nessuno è mai salito al cielo, se non colui che è disceso dal cielo, il Figlio dell’uomo. E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che sia innalzato il Figlio dell’uomo, perché chiunque crede in lui abbia la vita eterna. Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna. Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui».
Commento
Il Vangelo di oggi, festa dell’esaltazione della Santa Croce, ci presenta una parte del dialogo tra Gesù e Nicodemo, un fariseo che andava ad interrogarlo di notte, curioso di capire chi egli fosse. Gesù si definisce come il mandato dal Padre per la salvezza degli uomini, per dare loro la vita eterna e con parole misteriose presagisce già il mistero della propria crocefissione. Dice infatti che il figlio dell’uomo dovrà essere innalzato, come Mosè aveva fatto nel deserto con il serpente. Cosa significa questo? Gesù già qui ci dice che Lui, per l’uomo, per me e per te, non solo si scomoda diventando uomo ma si dona con un amore oltre ogni possibile limite, totalmente, accettando la morte più infame, quella in croce, facendo diventare così strumento di salvezza quella che era la morte dei malfattori. Così dinanzi alle nostre piccole e grandi croci quotidiane possiamo guardare a Lui, dialogare con Lui, chiedendogli che anche noi possiamo accogliere la fatica, il dolore, la tristezza che ci sono poste dinanzi e che attraverso di esse possiamo giungere alla gloria della resurrezione.

Signore, oggi ti chiedo di far memoria di questo Tuo amore estremo per me e di entrare nelle situazioni con la certezza che Tu le attraverserai con me per portarmi alla pienezza della vita.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: