La Gioia del Vangelo

calendar

martedì 27 settembre 2022

San Vincenzo Dè Paoli

image of day
Dal Vangelo di Luca 9,51-56
Mentre stavano compiendosi i giorni in cui sarebbe stato elevato in alto, Gesù prese la ferma decisione di mettersi in cammino verso Gerusalemme e mandò messaggeri davanti a sé. Questi si incamminarono ed entrarono in un villaggio di Samaritani per preparargli l'ingresso. Ma essi non vollero riceverlo, perché era chiaramente in cammino verso Gerusalemme. Quando videro ciò, i discepoli Giacomo e Giovanni dissero: «Signore, vuoi che diciamo che scenda un fuoco dal cielo e li consumi?». Si voltò e li rimproverò. E si misero in cammino verso un altro villaggio.
Commento
Questo testo mi ricorda una storia letta: “Due monaci in viaggio passarono da un villaggio dove c’era una giovane nobildonna in attesa di scendere dalla sua portantina. Le pesanti piogge avevano lasciato grandi pozzanghere e lei non poteva raggiungere a piedi la sua abitazione senza rovinare la sua veste di seta. La signora stava in piedi sul suo trono portatile e rimproverava i suoi servitori che, dovendo tenere la portantina, non potevano aiutarla ad attraversare la pozzanghera. Il monaco più giovane continuò per la sua strada. Quello più anziano la prese, la caricò sulla sua schiena e la trasportò fino alla fine della pozzanghera dove lei scese ed entrò in casa senza ringraziarlo. Qualche ora dopo aver ripreso il cammino il monaco più giovane finalmente parlò: “Quella donna era molto egoista e scortese, ma tu l’hai presa lo stesso sulla tua schiena e portata sull’asciutto! E lei non ti ha neanche ringraziato!”. “Ho messo giù quella donna diverse ore fa”, rispose il monaco più anziano, “perché la stai ancora portando con te?”.
Quante volte agiamo sperando di venire premiati, lodati, ringraziati e stimati per il nostro agire. Ma Gesù ci aiuta a fare un passo più in là, ci ricorda che il bene che facciamo e le intenzioni positive che mettiamo nel nostro agire non sono per questa vita terrena ma fanno parte del tesoro che stiamo costruendo in Cielo. Gesù ci insegna a non avere aspettative sulle altre persone ma semplicemente a fare del nostro meglio, consapevoli dei nostri limiti.

Oggi mi impegno a non avere aspettative sugli altri ma a pensare solo al bene che posso fare io, perché gli altri non cambiano, ma io sì.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: