La Gioia del Vangelo

calendar

sabato 15 ottobre 2022

Santa Teresa di Gesù, vergine e dottore della Chiesa

image of day
Dal Vangelo di Luca 12,8-12
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io vi dico: chiunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anche il Figlio dell’uomo lo riconoscerà davanti agli angeli di Dio; ma chi mi rinnegherà davanti agli uomini, sarà rinnegato davanti agli angeli di Dio. Chiunque parlerà contro il Figlio dell’uomo, gli sarà perdonato; ma a chi bestemmierà lo Spirito Santo, non sarà perdonato. Quando vi porteranno davanti alle sinagoghe, ai magistrati e alle autorità, non preoccupatevi di come o di che cosa discolparvi, o di che cosa dire, perché lo Spirito Santo vi insegnerà in quel momento ciò che bisogna dire».
Commento
“(..) A chi bestemmierà lo Spirito Santo non sarà perdonato”.
Da questo passo del Vangelo in apparenza emerge un Dio quasi vendicativo, quasi che si compiace di punire l’uomo che non rispetta le sue Leggi. Eppure non è così: siamo noi troppo spesso a preferire le tenebre alla Luce, a preferire autocommiserarci piuttosto che fermarci, restare in silenzio ed ascoltare la voce di Dio che parla al nostro cuore. Come un papà, il più amorevole che potessimo avere, continua a seminare nella nostra vita scintille e gocce di amore eterno, sotto forma di relazioni significative; noi invece tante volte, piuttosto che seguire la scia della stella luminosa, quella dell’Amore di Dio che ci guida e ci indica la strada, proprio come fece con i Magi, sviliamo la nostra dignità, ci trattiamo come fossimo cosa da niente. Ci dimentichiamo che siamo fatti ad immagine e somiglianza di Dio e che dunque custodiamo in noi la regalità di figli di Dio, amati d’amore eterno ancor prima che nascessimo, al di là di ogni nostro errore e colpa. Ecco se pensiamo allo Spirito Santo, pensiamo che sia l’Amore di Dio, il Suo abbraccio immenso e il modo in cui consola il nostro cuore afflitto, asciuga le nostre lacrime: ma se lo rifiutiamo, se gli chiudiamo il cuore, chi mai potrà consolarci, chi mai potrà dare senso alla nostra vita, chi mai potrà darci la felicità vera? Nessuno, per questo siamo all'inferno, già qui sulla terra.
Siamo ancora in tempo però, la vita è un campo di battaglia, per questo cerchiamo e custodiamo uno spazio in cui fare silenzio e stare in preghiera.

Oggi invoco lo Spirito Santo, perché mi faccia sentire sempre l'amore di Dio.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: