La Gioia del Vangelo

calendar

martedì 08 novembre 2022

Martedì della XXXII settimana del tempo ordinario

image of day
Dal Vangelo di Luca 17,7-10
In quel tempo, Gesù disse: «Chi di voi, se ha un servo ad arare o a pascolare il gregge, gli dirà, quando rientra dal campo: “Vieni subito e mettiti a tavola”? Non gli dirà piuttosto: “Prepara da mangiare, stringiti le vesti ai fianchi e servimi, finché avrò mangiato e bevuto, e dopo mangerai e berrai tu”? Avrà forse gratitudine verso quel servo, perché ha eseguito gli ordini ricevuti? Così anche voi, quando avrete fatto tutto quello che vi è stato ordinato, dite: “Siamo servi inutili. Abbiamo fatto quanto dovevamo fare”».
Commento
Oggi Gesù nel Vangelo ci vuole spiegare come relazionarsi con l’altro. Nel testo di Luca, oltre che a dirlo a parole, Gesù ci mostra come rapportarci a chi incontriamo anche con il suo esempio, in quanto Egli non si avvicina a noi in modo autoritario, trattandoci come servi, bensì come figli e fratelli, con un amore gratuito.
La Grazia di Dio essendo un Suo dono non ha condizioni da seguire come il rapporto tra servo e padrone, ma l’unica cosa su cui si misura è l’amore. Così potremo anche noi comprendere che “siamo servi inutili”. “Abbiamo fatto quanto dovevamo fare” significa che l'unica ricompensa che possiamo desiderare è la gratuità di questo amore, sempre dono. Gesù si relaziona a noi come fratelli, e non come servi; così anche noi siamo invitati a comportarci con il nostro prossimo.
Solo in questa prospettiva, possiamo essere grati a Dio attraverso un nostro fratello. Tale insegnamento vale per tutte le relazioni, anche per la coppia che è fondamento della famiglia dove Dio realizza il suo progetto d’amore.

Oggi mi ritaglio alcuni minuti di silenzio in cui penso a come vivo le mie relazioni, a come mi approccio a Dio e agli altri. Rifletto su come posso migliorare il rapporto con le persone che vengono messe dal Signore sulla mia strada.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: