La Gioia del Vangelo

calendar

giovedì 17 novembre 2022

Santa Elisabetta d'Ungheria, religiosa

image of day
Dal Vangelo di Luca 19,41-44
In quel tempo, Gesù, quando fu vicino a Gerusalemme, alla vista della città pianse su di essa dicendo: «Se avessi compreso anche tu, in questo giorno, quello che porta alla pace! Ma ora è stato nascosto ai tuoi occhi. Per te verranno giorni in cui i tuoi nemici ti circonderanno di trincee, ti assedieranno e ti stringeranno da ogni parte; distruggeranno te e i tuoi figli dentro di te e non lasceranno in te pietra su pietra, perché non hai riconosciuto il tempo in cui sei stata visitata».
Commento
Quanta attualità in questo pianto impotente di Gesù, quanta umana passione.
Negli ultimi mesi abbiamo provato incredulità, impotenza, disgusto e sofferenza per le barbarie e insensatezze che si stanno susseguendo giorno dopo giorno nei teatri di guerra.
Come Gesù aveva fatto ininterrottamente, anche il Papa ha lanciato moltissimi messaggi di pace e ha promosso iniziative per invocare il sostegno di Gesù Cristo in questo scempio umano.
Ma purtroppo ci siamo accorti che l’uomo è stato fatto libero, libero di scegliere in bene o in male la sua libertà o prigionia; la libertà dalle schiavitù del potere e dei soldi o la prigionia nel caos più totale che non riconosce nella vita dei fratelli il bene più grande da proteggere e preservare.
Quante volte anche noi lasciamo che abbiano la meglio l’arroganza, la prepotenza, la maldicenza, il sopruso, l’ingiustizia e la disonestà. Quante volte i nostri limiti umani interagiscono con il nostro anelito di pace e di bene.
So mettermi in discussione quotidianamente per contrastare i miei desideri distruttivi di vendetta e supremazia lavorando sulla gioia di un cuore aperto agli altri, alla carità e alla verità?

Oggi mi ritaglio uno spazio tutto mio nella frenesia delle mie giornate per riflettere e verificare se sono io il primo strumento della pace di Dio in questo mondo o viceversa di zizzania e guerra.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: