La Gioia del Vangelo

calendar

venerdì 02 dicembre 2022

Venerdì della I settimana di Avvento

image of day
Dal Vangelo di Matteo 9,27-31
In quel tempo, mentre Gesù si allontanava, due ciechi lo seguirono gridando: «Figlio di Davide, abbi pietà di noi!». Entrato in casa, i ciechi gli si avvicinarono e Gesù disse loro: «Credete che io possa fare questo?». Gli risposero: «Sì, o Signore!». Allora toccò loro gli occhi e disse: «Avvenga per voi secondo la vostra fede». E si aprirono loro gli occhi. Quindi Gesù li ammonì dicendo: «Badate che nessuno lo sappia!». Ma essi, appena usciti, ne diffusero la notizia in tutta quella regione.
Commento
Mi sono sempre chiesta com’è possibile che un cieco guidi un altro cieco. Eppure oggi si parla di due ciechi che seguono Gesù. Come fanno? Mi piace pensare che ascoltino la Sua voce e seguano il Suo profumo. Udito e olfatto sono sensi un po’ sottovalutati, abituati come siamo a immagini che ci bombardano ventiquattro ore su ventiquattro. Eppure ci permettono di registrare il passaggio di qualcosa che va colto e interpretato. La voce e il profumo sono segni di qualcuno che passa, non come un fermo immagine che non genera dubbi o perplessità, chiaro nella sua staticità, ma come l’appello a rischiare e a fidarsi. Non è forse la nostra sete di felicità? Se penso alla mia felicità, è talmente forte, che anche quando non so dove andare, o cosa fare, questo bisogno lo sento e mi spinge a camminare al buio. Non vedo, ma in quel buio mi metto a cercare un senso: Gesù. E si fa trovare sempre lontano dal clamore delle folle. Quasi a voler dire che con la mia vita non vuole farsi pubblicità, ma che tiene a me anche se nessuno se ne accorgerà mai. Non è un mettere alla prova ma un’indicazione preziosa che dice che la prima vera condizione di un cambiamento consiste nel credere che esso sia possibile. Questa, per i due ciechi, è la fede per la quale avviene ciò che desiderano. E' la capacità di rischiare seguendo un’intuizione, un profumo appunto, la piacevole scia che ci dice che Qualcuno è passato e continua a passare, benedicendo la nostra vita.

Oggi voglio guardare la mia vita, la mia fatica, credendo che Lui continua a passarci.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: