La Gioia del Vangelo

calendar

sabato 24 dicembre 2022

Feria di Avvento

image of day
Dal Vangelo di Luca 1,67-79
In quel tempo, Zaccarìa, padre di Giovanni, fu colmato di Spirito Santo e profetò dicendo: «Benedetto il Signore, Dio d'Israele, perché ha visitato e redento il suo popolo, e ha suscitato per noi un Salvatore potente nella casa di Davide, suo servo, come aveva detto per bocca dei suoi santi profeti d'un tempo: salvezza dai nostri nemici, e dalle mani di quanti ci odiano. Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri e si è ricordato della sua santa alleanza, del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre, di concederci, liberati dalle mani dei nemici, di servirlo senza timore, in santità e giustizia al suo cospetto, per tutti i nostri giorni. E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell'Altissimo perché andrai innanzi al Signore a preparargli le strade, per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza nella remissione dei suoi peccati. Grazie alla tenerezza e misericordia del nostro Dio, ci visiterà un sole che sorge dall'alto, per risplendere su quelli che stanno nelle tenebre e nell'ombra di morte, e dirigere i nostri passi sulla via della pace».
Commento
Il testo di oggi è preceduto da Zaccaria che, poco prima di pronunciare questo splendido canto di lode al Signore, scrive sulla tavoletta: “il suo nome è Giovanni”; in quell’istante il suo cuore è simile ad un vaso che non riesce più a contenere l’acqua e trabocca in ogni parte, tanto è grande lo stupore. Zaccaria, che ha aspettato la venuta del Messia e onorato Dio nel Tempio per tutta la vita, vede il Santo dei Santi che decide di lasciare il Tempio per mischiarsi insieme con noi. La promessa finalmente è compiuta: Dio è venuto a salvarci. La Terra Promessa non è un luogo geografico, ma il Suo volto. La libertà dalla schiavitù d’Egitto è lasciarsi guardare dai Suoi occhi pieni di misericordia. Tutto ciò che l’uomo desidera ora ha una risposta ed un nome: Gesù di Nazareth. Dio è nella mia vita, nella tua vita per non abbandonarla mai più. Non esiste notte nella nostra vita che possa resistere alla Sua Luce, che è venuta ad illuminare le genti e riempire di senso e di amore ogni cosa.

Oggi accendo una candela in chiesa e faccio una piccola rinuncia offrendola per una persona che ha bisogno di ritrovare la speranza.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: