La Gioia del Vangelo

calendar

domenica 01 gennaio 2023

Maria Santissima, Madre di Dio

image of day
Dal Vangelo di Luca 2,16-21
In quel tempo, [i pastori] andarono, senza indugio, e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, adagiato nella mangiatoia. E dopo averlo visto, riferirono ciò che del bambino era stato detto loro. Tutti quelli che udivano si stupirono delle cose dette loro dai pastori. Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo cuore. I pastori se ne tornarono, glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto, com'era stato detto loro. Quando furono compiuti gli otto giorni prescritti per la circoncisione, gli fu messo nome Gesù, come era stato chiamato dall'angelo prima che fosse concepito nel grembo.
Commento
Nella solennità della Madre di Dio ritroviamo, a otto giorni dalla nascita, Il Vangelo della Messa dell’aurora del giorno di Natale. “Invitati dagli angeli a rallegrarsi per la nascita del Salvatore, i pastori raggiungono senza esitazioni il bambino Gesù, e raccontano ciò che gli è stato riferito”. È bellissimo fare memoria dell’invito alla gioia. Qualcuno che ti invita a gioire, ad alzare lo sguardo, è qualcuno che ha a cuore la tua felicità e ti indica la via. E tu lasci che accada. E tu lasci i tuoi drammi, lasci le tue ferite per alzare lo sguardo al Cielo e aggrapparti alla vita. E ci vuole umiltà per poterlo fare, quella dei pastori, che accolgono con semplicità. In tutto ciò, mi colpisce un’altra forma di accoglienza di questo annuncio: quella di Maria. Una volta giunti da lei i pastori, infatti, non li interroga su quanto accaduto. In silenzio li accoglie, non chiede, lascia che le venga tutto raccontato: “Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore”. La Madre di Dio, medita. Nel cuore. Quest’immagine mi arriva con fortissima dolcezza. La potenza del cuore da cui proviene "tutto". E come ci si sta nel cuore? Nel cuore ci si sta meditando. Ecco cosa mi insegna oggi la Madre di Dio.

Oggi, che è anche il primo giorno dell’anno, affido tutto ciò che vivo e che vivrò alle cure della Madre di Dio, e provo a meditare nel cuore questi pensieri, anche facendomi aiutare dal canto: La voce di Maria.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: