La Gioia del Vangelo

calendar

domenica 15 gennaio 2023

II domenica del tempo ordinario

image of day
Dal Vangelo di Giovanni 1,29-34
In quel tempo, Giovanni, vedendo Gesù venire verso di lui, disse: «Ecco l'agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo! Egli è colui del quale ho detto: Dopo di me viene un uomo che è avanti a me, perché era prima di me. Io non lo conoscevo, ma sono venuto a battezzare nell'acqua, perché egli fosse manifestato a Israele». Giovanni testimoniò dicendo: «Ho contemplato lo Spirito discendere come una colomba dal cielo e rimanere su di lui. Io non lo conoscevo, ma proprio colui che mi ha inviato a battezzare nell'acqua mi disse: Colui sul quale vedrai discendere e rimanere lo Spirito, è lui che battezza nello Spirito Santo. E io ho visto e ho testimoniato che questi è il Figlio di Dio».
Commento
"Io non lo conoscevo" dice Giovanni Battista. Eppure, non appena se lo trova davanti capisce subito che quello è Gesù, il Figlio di Dio fatto uomo. E non Lo riconosce certamente per l'aspetto. Gesù passa e ripassa più volte nella mia vita, anche se non sempre è facile riconoscerLo. Egli cerca di attirare la mia attenzione. Non si può mai sapere dove si manifesterà o che aspetto avrà. Perché Lui si può nascondere in un passante, in un mendicante, in un amico che mi parla o in un collega di lavoro. Ripenso alle mie giornate lavorative molto frenetiche.
La mia vita qui si intreccia ogni giorno con quella di tanti altri fratelli: ognuno con la sua storia, le proprie fatiche o le soddisfazioni. Le interazioni si limitano a un: "come stai?", a sguardi che si incrociano, a un sorriso, una stretta di mano o una pacca sulla spalla. Gesti semplici ma importanti, in cui posso riconoscere la presenza di Gesù.
Non è sempre così semplice, ovvio, perché a volte ci sono anche le incomprensioni che generano tensioni e battibecchi inutili. Magari un collega che non mi sta particolarmente simpatico o con cui non andiamo per niente d'accordo. Ma ciò non significa che Lui non possa essere presente anche qui. Mi chiedo allora se sono capace di riconoscere, anche nelle relazioni più difficili, la presenza di Gesù e se posso fare qualcosa per migliorare.

Oggi ripenso e prego per una persona con cui avevo dei buoni rapporti e a causa di un incomprensione ci si è allontanati.
Ascolta il Vangelo del Giorno
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Servizio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: