La Gioia del Vangelo

calendar

giovedì 06 luglio 2023

Giovedì della XIII settimana del tempo ordinario

image of day
Dal Vangelo di Matteo 9,1-8
In quel tempo, salito su una barca, Gesù passò all’altra riva e giunse nella sua città. Ed ecco, gli portavano un paralitico disteso su un letto. Gesù, vedendo la loro fede, disse al paralitico: «Coraggio, figlio, ti sono perdonati i peccati». Allora alcuni scribi dissero fra sé: «Costui bestemmia». Ma Gesù, conoscendo i loro pensieri, disse: «Perché pensate cose malvagie nel vostro cuore? Che cosa infatti è più facile: dire “Ti sono perdonati i peccati”, oppure dire “Àlzati e cammina”? Ma, perché sappiate che il Figlio dell’uomo ha il potere sulla terra di perdonare i peccati: Àlzati – disse allora al paralitico –, prendi il tuo letto e va’ a casa tua». Ed egli si alzò e andò a casa sua. Le folle, vedendo questo, furono prese da timore e resero gloria a Dio che aveva dato un tale potere agli uomini.
Commento
Quante volte anche noi pensiamo cose malvagie?
E Gesù ci dà una dimostrazione della sua potenza nella nostra vita per portarci sulla retta via, ma noi ci ostiniamo a non credere perché siamo attaccati alle nostre idee.
In una delle sue lettere san Paolo scrive: "trasformatevi, rinnovando la vostra mente". Così avrebbero dovuto fare i farisei, ma essi erano troppo fedeli alla loro interpretazione delle Scritture per vedere l'opera che Dio stava compiendo in mezzo a loro.
Gesù sa cosa passava in quel momento nella mente dei farisei, occupati a condannare la sua presunta bestemmia, e sceglie di compiere un miracolo visibile agli occhi di tutti per indurre in loro un cambio di mentalità. Il cambio di mentalità non avviene, ma il paralitico dopo essere stato guarito da un male fisico è guarito dal male spirituale causato dal peccato. Gesù ha potuto agire perché il malato ha creduto e attraverso la fede ha permesso a Dio di operare in lui. Anche noi quando abbiamo fede apriamo una porta attraverso la quale il Signore può entrare nella nostra vita. Egli guarisce le malattie del cuore e ridona vita a quelli stanchi di vivere. Noi crediamo che Dio agisce nella nostra vita?

Spirito santo, donaci la fede.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


piano,persona

Matteo 5,38-48

by Primo Annuncio
amare,perdonare

Luca 7,24-30

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: