La Gioia del Vangelo

calendar

giovedì 18 gennaio 2024

Giovedì della II settimana del tempo ordinario

image of day
Dal Vangelo di Marco 3,7-12
In quel tempo, Gesù, con i suoi discepoli si ritirò presso il mare e lo seguì molta folla dalla Galilea. Dalla Giudea e da Gerusalemme, dall’Idumea e da oltre il Giordano e dalle parti di Tiro e Sidòne, una grande folla, sentendo quanto faceva, andò da lui. Allora egli disse ai suoi discepoli di tenergli pronta una barca, a causa della folla, perché non lo schiacciassero. Infatti aveva guarito molti, cosicché quanti avevano qualche male si gettavano su di lui per toccarlo. Gli spiriti impuri, quando lo vedevano, cadevano ai suoi piedi e gridavano: «Tu sei il Figlio di Dio!». Ma egli imponeva loro severamente di non svelare chi egli fosse.
Commento
Mi sembra di vedere un Gesù stanco, che ha cercato di guarire la folla non solo dai mali fisici, ma da una stanchezza del cuore. La gente però si accalca e diventa quasi aggressiva per toccarlo, tant’è che ne ha quasi paura e dice ai suoi discepoli di tenere pronta una barca.
Anch’io probabilmente farei di tutto per toccare quell’uomo, ma la vera guarigione è dentro di me! Guarisco (io guarisco l’altro e l’altro può guarire me) quando, nel dolore, ho una mano che prende la mia e mi sento meno sola, quando qualcuno bussa alla porta e mi regala un
abbraccio, quando un gesto inaspettato scalda il mio cuore; guarisco quando l’amore dentro lo so donare nonostante tutto perché la vita non è tutta rose e fiori! Penso alla mia nonna: quando è morta c'eravamo tutti, nonostante i suoi novantotto anni la chiesa era piena! Naturalmente il cuore era triste per la perdita, ma anche colmo d’amore per quella donna che nella sua vita d’amore ne ha regalato tantissimo! Ed è questo che conta: seminare amore, quello vero disinteressato che rimane nel cuore che sa stupire per la sua semplicità, quello che sa di buono!
Perché Gesù dice agli spiriti impuri di non svelare chi fosse? Forse perché dobbiamo comprenderlo da soli il grande Amore di cui parla, per cui ha vissuto e si è donato a noi lasciandoci nella libertà di scegliere.


Spirito Santo illumina il mio cuore perché ricerchi sempre quell’amore che fa grande il cuore, anche quando faccio fatica e vorrei anch’io toccarti come se fossi un bacchetta magica che cancella ogni dolore!
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


regno,discepoli

Luca 2,22-40

by Primo Annuncio
luce,gioia

Luca 10,1-9

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: