La Gioia del Vangelo

calendar

giovedì 26 ottobre 2023

Giovedì della XXIX settimana del tempo ordinario

image of day
Dal Vangelo di Luca 12,49-53
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Sono venuto a gettare fuoco sulla terra, e quanto vorrei che fosse già acceso! Ho un battesimo nel quale sarò battezzato, e come sono angosciato finché non sia compiuto! Pensate che io sia venuto a portare pace sulla terra? No, io vi dico, ma divisione. D’ora innanzi, se in una famiglia vi sono cinque persone, saranno divisi tre contro due e due contro tre; si divideranno padre contro figlio e figlio contro padre, madre contro figlia e figlia contro madre, suocera contro nuora e nuora contro suocera».
Commento
In questo brano di Vangelo Gesù parla di divisione, di contrasti, anche all'interno di una stessa famiglia. Come è possibile che Dio, che è Amore e Pace, possa portare tutto questo? Forse troppe volte ci adagiamo tiepidi in una fede e in un credo che seguiamo quasi in maniera passiva. Ma Gesù ci mette in guardia da questo: il nostro Dio è un Dio che scuote le coscienze, che non ci fa adagiare, ma che ci interroga costantemente, ogni giorno. Non solo ci interroga, ma ci chiede anche di discernere ciò che è giusto da ciò che non lo è e di prendere una posizione. Da qui il contrasto, anche con chi ci è caro.

Più proseguo nel percorso di fede, più mi rendo conto di come sia difficile distinguere ciò che è giusto da ciò che non lo è, soprattutto oggi. E mi accorgo che questa difficoltà aumenta soprattutto nei momenti in cui mi allontano dalla preghiera e dall'ascolto. Solo la vicinanza costante con Dio mi aiuta a capire quali sono le scelte giuste e a seguirle con coraggio.

Mi lascio interrogare ogni giorno dallo Spirito Santo, il Fuoco di Dio che scuote, che appassiona, che agita la coscienza? O vivo giorno dopo giorno in modo passivo, "subendo" quasi lo scorrere del tempo, senza chiedermi mai se c'è Amore in quello che faccio, in quello che penso, in quello che provo?

Questa mattina faccio un piccolo segno di croce sulla fronte, sulle labbra, sul cuore, chiedendo a Dio di essere presente nei miei pensieri, sulle mie labbra e nel mio cuore, come Fuoco d'Amore.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


messe,compassione

Giovanni 6,35-40

by Primo Annuncio
senso,fame

Matteo 9,32-38

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: