La Gioia del Vangelo

calendar

domenica 03 maggio 2020

IV domenica del Tempo di Pasqua

image of day
Dal Vangelo secondo Giovanni 10,1-10
In quel tempo, Gesù disse:
«In verità, in verità io vi dico: chi non entra nel recinto delle pecore dalla porta, ma vi sale da un’altra parte, è un ladro e un brigante. Chi invece entra dalla porta, è pastore delle pecore.Il guardiano gli apre e le pecore ascoltano la sua voce: egli chiama le sue pecore, ciascuna per nome, e le conduce fuori. E quando ha spinto fuori tutte le sue pecore, cammina davanti a esse, e le pecore lo seguono perché conoscono la sua voce. Un estraneo invece non lo seguiranno, ma fuggiranno via da lui, perché non conoscono la voce degli estranei».Gesù disse loro questa similitudine, ma essi non capirono di che cosa parlava loro.Allora Gesù disse loro di nuovo: «In verità, in verità io vi dico: io sono la porta delle pecore. Tutti coloro che sono venuti prima di me, sono ladri e briganti; ma le pecore non li hanno ascoltati. Io sono la porta: se uno entra attraverso di me, sarà salvato; entrerà e uscirà e troverà pascolo.Il ladro non viene se non per rubare, uccidere e distruggere; io sono venuto perché abbiano la vita e l’abbiano in abbondanza».
Commento
Capita ancora di vedere il gregge di pecore che passa in paese, che riempie la strada, e quando sono a casa e lo sento arrivare sto alla finestra ad osservare il passaggio, che mi riempie di gioia. Mi ha sempre affascinato il pastore che con un fischio richiama le pecore che si sono fermate a mangiare qualche siepe.

Chi di noi ha un animale lo sa bene: si crea un rapporto di affetto e di intesa, riconosce la nostra voce e la segue. E Gesù oggi ce lo conferma: è la voce che aiuta le pecore a riconoscere il pastore del gregge. Gesù ci dice che è Lui il nostro Pastore!Non è meraviglioso? La sua voce è la sua Parola. Quella Parola che cerchiamo di meditare ogni giorno, facendola diventare il faro della nostra vita, la bussola per le nostre scelte. Meditare e conoscere la Parola ci aiuta a conoscere Gesù, ad allenare il nostro orecchio alla Sua voce.Io ho scelto! Voglio che sia solo il Maestro, che mi conosce per nome, a guidarmi nelle strade della vita. Oggi voglio ricordare nella preghiera un sacerdote che mi è stato amico e guida. Prego per lui, perché possa sempre essere pastore per le persone che incontra.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


donna,fragilit

Giovanni 7,40-53

by Primo Annuncio

Marco 7, 24-30

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: