La Gioia del Vangelo

calendar

lunedì 13 marzo 2023

Lunedì della III settimana di Quaresima

image of day
Dal Vangelo di Luca 4,24-30
In quel tempo, Gesù [cominciò a dire nella sinagoga a Nàzaret:] «In verità io vi dico: nessun profeta è bene accetto nella sua patria. Anzi, in verità io vi dico: c'erano molte vedove in Israele al tempo di Elìa, quando il cielo fu chiuso per tre anni e sei mesi e ci fu una grande carestia in tutto il paese; ma a nessuna di esse fu mandato Elìa, se non a una vedova a Sarèpta di Sidóne. C'erano molti lebbrosi in Israele al tempo del profeta Elisèo; ma nessuno di loro fu purificato, se non Naamàn, il Siro». All'udire queste cose, tutti nella sinagoga si riempirono di sdegno. Si alzarono e lo cacciarono fuori della città e lo condussero fin sul ciglio del monte, sul quale era costruita la loro città, per gettarlo giù. Ma egli, passando in mezzo a loro, si mise in cammino.
Commento
Oggi il testo del Vangelo ci fa riflettere sulla nostra difficoltà ad accogliere Gesù nel modo in cui Lui si manifesta e non come vorremmo noi. Quanto possono essere scomode le Sue Parole quando si scontrano con la nostra volontà! Quando vogliamo condurre la vita secondo la nostra volontà, ci comportiamo come gli abitanti di Nazareth, considerando Gesù scomodo; rifiutiamo o facciamo resistenza al Suo messaggio e siamo tentati di gettarlo fuori dal nostro cuore, da noi stessi. Quando noi siamo increduli o turbati, Gesù non si turba, va oltre, ci insegna a non chiuderci nelle convinzioni su noi stessi o nei pregiudizi verso gli altri. Se osserviamo le parole di Gesù, Egli cita un paio di esempi tratti dalle Scritture. Il profeta Elia che durante la carestia riceve del cibo da una vedova straniera e il profeta Eliseo che guarisce uno straniero dalla peste. Questi esempi ci fanno capire che se ci lasciamo cambiare il cuore e la mente dallo Spirito Santo, possiamo guarire da certe convinzioni che ci impediscono di agire secondo la volontà di Dio. “Ma Egli passando in mezzo a loro si mise in cammino” : se dunque Gesù non si spaventa dei nostri rifiuti, e sa andare oltre, anche noi continuiamo a camminare dietro Lui. Dio ci sorprende sempre perché è più grande dei nostri pensieri e delle nostre convinzioni.

Oggi prego lo Spirito Santo per comprendere ed obbedire alla Sua Volontà.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


eterna,corpo

Luca 2,36-40

by Primo Annuncio
fedelt,cuore

Giovanni 6,52-59

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: