La Gioia del Vangelo

calendar

martedì 09 gennaio 2024

Martedì della I settimana del tempo ordinario

image of day
Dal Vangelo di Marco 1,21b-28
In quel tempo, Gesù, entrato di sabato nella sinagoga, [a Cafarnao,] insegnava. Ed erano stupìti del suo insegnamento: egli infatti insegnava loro come uno che ha autorità, e non come gli scribi. Ed ecco, nella loro sinagoga vi era un uomo posseduto da uno spirito impuro e cominciò a gridare, dicendo: «Che vuoi da noi, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? Io so chi tu sei: il santo di Dio!». E Gesù gli ordinò severamente: «Taci! Esci da lui!». E lo spirito impuro, straziandolo e gridando forte, uscì da lui. Tutti furono presi da timore, tanto che si chiedevano a vicenda: «Che è mai questo? Un insegnamento nuovo, dato con autorità. Comanda persino agli spiriti impuri e gli obbediscono!». La sua fama si diffuse subito dovunque, in tutta la regione della Galilea.
Commento
Le parole di questo passo del Vangelo mi colpiscono dritto al cuore e mi fanno riflettere: quanto sono lontane le vie e i pensieri di Dio dai nostri ragionamenti contorti, fumosi e complicati! Mi spingono a riflettere soprattutto su quale sia la vera fede: non tanto il credere nell’esistenza di Dio Padre quanto piuttosto nel credere nel Suo Amore, nel fidarci e affidarci a Lui completamente, anche quando i suoi progetti per noi divergono completamente dai nostri pensieri e intenzioni.
Mi scuote il leggere e il constatare che anche il male riconosce l’esistenza di Gesù e ne parli come del Santo di Dio e che quindi non sia in questo lontano e differente da noi e dai nostri ragionamenti: quante volte io per prima nei momenti di sfiducia e di prova sono pronta a scagliarmi contro Dio Padre chiedendogli conto di quello che mi sta accadendo, sul perché non ascolti le mie preghiere e faccia come da me richiesto, proprio come se Dio non sapesse ciò che è buono e giusto per me e per la mia vita! Dobbiamo però sempre sforzarci di ricordare che Dio è Amore, vede molto più lontano di noi e soprattutto mai ci abbandonerà o negherà il sostegno! Come diceva la serva di Dio Chiara Corbella: “quello che Dio vuole per noi è molto più bello di quello che noi stessi potremmo immaginare”.

Spirito Santo riscalda il mio cuore con il Tuo fuoco Santo, concedimi la grazia di sentirmi amato, importante e speciale agli occhi di Dio.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


cuore,perch

Giovanni 21,1-14

by Primo Annuncio
discepoli,risorto

Marco 8,1-10

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: