La Gioia del Vangelo

calendar

mercoledì 28 giugno 2023

Mercoledì della XII settimana del tempo ordinario

image of day
Dal Vangelo di Matteo 7,15-20
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Guardatevi dai falsi profeti, che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro sono lupi rapaci! Dai loro frutti li riconoscerete. Si raccoglie forse uva dagli spini, o fichi dai rovi? Così ogni albero buono produce frutti buoni e ogni albero cattivo produce frutti cattivi; un albero buono non può produrre frutti cattivi, né un albero cattivo produrre frutti buoni. Ogni albero che non dà buon frutto viene tagliato e gettato nel fuoco. Dai loro frutti dunque li riconoscerete».
Commento
Il Vangelo è questione di radici. Oggi la Parola ci invita ad andare oltre quello che appare per scorgere la profondità di quello che muove il cuore. È difficile per chi, come noi, vive nella società dell’immagine, dove conta quanti like ricevo sul mio social preferito più di quello che sono; quanti amici o follower ho più che la profondità delle relazioni. Per imparare a riconoscere i falsi profeti che ci circondano è prima necessario imparare a riconoscere il falso profeta che abita in noi, perché come diceva Marco il Monaco: “chi lascia operare in sé lo Spirito, quando legge le divine Scritture, penserà ogni cosa riferita a se stesso e non a un altro”. Quante volte ci capita di mettere la veste da pecora, da bravi cristiani, ma il nostro cuore è quello del lupo! Quante volte facciamo dipendere il nostro agire da quello che pensano gli altri. Per capire se stiamo lavorando sull’apparenza o sulle radici è necessario imparare a guardare i frutti. Paolo nella Lettera ai Galati ne fa un elenco: amore, gioia, pace, magnanimità, benevolenza, bontà, fedeltà, mitezza, dominio di sé. Allora domandiamoci oggi: quale frutto gusto nella mia vita?

Al termine di questo giorno provo a rileggere la giornata, quello che ho vissuto e provato, cercando di riconoscere cosa ha mosso il mio agire, dando un nome alla radice che lo ha provocato, e pongo tutto nelle mani del Signore, perché Lui sradichi, poti, concimi.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


chiama,tuona

Matteo 21,28-32

by Primo Annuncio
perfezione,maschera

Marco 1,1-8

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: