La Gioia del Vangelo

calendar

mercoledì 20 gennaio 2021

Mercoledì della II settimana del Tempo Ordinario

image of day
Dal Vangelo secondo Marco 3,1-6
In quel tempo, Gesù entrò di nuovo nella sinagoga. Vi era lì un uomo che aveva una mano paralizzata, e stavano a vedere se lo guariva in giorno di sabato, per accusarlo. Egli disse all’uomo che aveva la mano paralizzata: «Àlzati, vieni qui in mezzo!». Poi domandò loro: «È lecito in giorno di sabato fare del bene o fare del male, salvare una vita o ucciderla?». Ma essi tacevano. E guardandoli tutt’intorno con indignazione, rattristato per la durezza dei loro cuori, disse all’uomo: «Tendi la mano!». Egli la tese e la sua mano fu guarita. E i farisei uscirono subito con gli erodiani e tennero consiglio contro di lui per farlo morire.
Commento
Oggi il cuore sosta su persone, parole, azioni di questa Parola: Gesù, un uomo dalla mano inaridita e… alcuni che “osservavano”. Penso che questi ultimi siano senza nome, senza identità perché sono in cerca del male: sono lì, “osservavano, per poi accusarlo”. Non hanno volto, non parlano. Anche l’uomo dalla mano inaridita non parla, eppure l’identità è svelata: è un uomo che soffre e per questo è lì, nella sinagoga, nel luogo dell’annuncio e dell’ascolto della Parola. Sa che lì può ricevere solo il Bene. È lì dunque per accogliere il Bene. Per questo sarà guarito. Poi c’è Gesù che parla e nella parola agisce. Elementi della sua identità di Figlio: la Parola che risana. Si rivolge per primo a chi cerca il Bene ed è pronto ad accoglierlo, poi a chi cerca il male. Proprio in questa scena c’è solo il Bene da guardare, accogliere, amare. Eppure è proprio qui che si insinua il Male: Il Demonio non vuole far credere che la cacca puzza, ma che le rose non profumano! Ma per coloro che credono al Bene, che cercano il Bene, il profumo è più visibile della concretezza del fiore stesso. La mano malata viene risanata, il Bene si realizza, diventa visibile e smaschera il male; infatti rende nota l’identità di farisei ed erodiani. Penso a me: io vedo azioni e gesti di Bene nella mia vita e nella storia degli uomini? 

Oggi "osservo" il Bene che si realizza in famiglia, sul lavoro, con gli amici; prima di concludere la giornata renderò grazie al Signore per il "volto" concreto del Bene che ho incontrato.  
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


vera,farsi

Giovanni 8,21-30

by Primo Annuncio
papa,parole

Matteo 23,1-12

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: