La Gioia del Vangelo

calendar

mercoledì 24 aprile 2024

Mercoledì della IV settimana di Pasqua

image of day
Dal Vangelo di Giovanni 12,44-50
In quel tempo, Gesù esclamò: «Chi crede in me, non crede in me ma in colui che mi ha mandato; chi vede me, vede colui che mi ha mandato. Io sono venuto nel mondo come luce, perché chiunque crede in me non rimanga nelle tenebre. Se qualcuno ascolta le mie parole e non le osserva, io non lo condanno; perché non sono venuto per condannare il mondo, ma per salvare il mondo. Chi mi rifiuta e non accoglie le mie parole, ha chi lo condanna: la parola che ho detto lo condannerà nell'ultimo giorno. Perché io non ho parlato da me stesso, ma il Padre, che mi ha mandato, mi ha ordinato lui di che cosa parlare e che cosa devo dire. E io so che il suo comandamento è vita eterna. Le cose dunque che io dico, le dico così come il Padre le ha dette a me».
Commento
Spirito Santo, abita in me con la tua luce perché, guardando a Gesù, io veda il volto del Padre.

Io credo, Signore Gesù, che Tu e il Padre siete una cosa sola, che chi vede Te vede il Padre, che chi ascolta Te ascolta il Padre. Tu e il Padre, una cosa sola: una Luce interiore che dissipa le tenebre del cuore, e non permette al buio di parlarmi, ma piuttosto allarga il cuore per rendermi capace di accogliere il Tuo amore.
La Parola di oggi mi conduce in modo molto semplice e naturale ad esprimere di nuovo la mia professione di fede con fiducia: io credo in Te, Signore.
Quali sono le tenebre che mi abitano? Quanto il mio credere e l’ascolto della Sua Parola dissipano le mie tenebre?

Oggi individuo e chiamo per nome due o tre delle tenebre che mi abitano (rancore, invidia, gelosia…) e cerco la Parola di Gesù che mi può aiutare a dissiparle.
Concludo la mia giornata con la professione di fede in Gesù: “io credo…”.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


spirito,notte

Marco 3,1-6

by Primo Annuncio
sguardo,occhi

Giovanni 3,1-8

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: