La Gioia del Vangelo

calendar

sabato 13 aprile 2024

Sabato della II settimana di Pasqua

image of day
Dal Vangelo di Giovanni 6,16-21
Venuta la sera, i discepoli di Gesù scesero al mare, salirono in barca e si avviarono verso l’altra riva del mare in direzione di Cafàrnao. Era ormai buio e Gesù non li aveva ancora raggiunti; il mare era agitato, perché soffiava un forte vento. Dopo aver remato per circa tre o quattro miglia, videro Gesù che camminava sul mare e si avvicinava alla barca, ed ebbero paura. Ma egli disse loro: «Sono io, non abbiate paura!». Allora vollero prenderlo sulla barca, e subito la barca toccò la riva alla quale erano diretti.
Commento
Spirito Santo, fa' che il Tuo soffio di vita e di amore possa dirigere la mia vita!

"Non abbiate paura": l'invito di Gesù è colmo di tenerezza e di incoraggiamento.
Quante volte ci capita di trovarci in situazioni di paura, di dubbi o di disorientamento e di non sapere quale direzione prendere!
Spesso ci attiviamo con tutte le nostre capacità, con la buona volontà, affinchè quella situazione possa trovare soluzione, proprio come per i discepoli che di notte, andando a pescare, si trovano in balia della tempesta e di un vento fortissimo. Hanno paura, si sentono persi e Gesù non è con loro.
Ma Gesù "vede" il pericolo che li può travolgere, perciò va verso di loro, camminando sulle acque. Questo ci ricorda che Egli domina qualunque male in noi e fuori di noi. È un'immagine che ci conforta ed offre speranza ad ogni uomo e in qualsiasi circostanza della vita.
Tuttavia, il procedere di Gesù verso i discepoli, spaventa, poiché essi non lo riconoscono.
È un pò ciò che capita a noi quando fatichiamo a riconoscere l'intervento di Gesù nella nostra storia, convinti che neppure Dio stesso possa intervenire in nostro aiuto: non ci fidiamo, increduli che le cose possano cambiare. Ma perchè ciò possa accadere, bisogna riconoscere Gesù ed accoglierlo nella barca della nostra vita, senza averne paura. Allora vedremo le grandi opere che Gesù compie in noi ed attorno a noi.
In quale direzione soffia il vento dello Spirito Santo e verso dove sto dirigendo la mia vita?

Prego, affinché io sappia riconoscere la presenza di Gesù e di accoglierlo, soprattutto nei momenti bui della vita, nella certezza che con Lui, avversità e paure si possono vincere.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


cuore,bello

Matteo 6, 1-6. 16-18

by Primo Annuncio
apparire,vedere

Matteo 20,17-28

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: