La Gioia del Vangelo

calendar

sabato 28 marzo 2020

Sabato della IV settimana di Quaresima

image of day
Dal Vangelo di Giovanni 7,40-53
In quel tempo, all’udire le parole di Gesù, alcuni fra la gente dicevano: «Costui è davvero il profeta!». Altri dicevano: «Costui è il Cristo!». Altri invece dicevano: «Il Cristo viene forse dalla Galilea? Non dice la Scrittura: “Dalla stirpe di Davide e da Betlemme, il villaggio di Davide, verrà il Cristo”?». E tra la gente nacque un dissenso riguardo a lui. 
Alcuni di loro volevano arrestarlo, ma nessuno mise le mani su di lui. Le guardie tornarono quindi dai capi dei sacerdoti e dai farisei e questi dissero loro: «Perché non lo avete condotto qui?». Risposero le guardie: «Mai un uomo ha parlato così!». Ma i farisei replicarono loro: «Vi siete lasciati ingannare anche voi? Ha forse creduto in lui qualcuno dei capi o dei farisei? Ma questa gente, che non conosce la Legge, è maledetta!». Allora Nicodèmo, che era andato precedentemente da Gesù, ed era uno di loro, disse: «La nostra Legge giudica forse un uomo prima di averlo ascoltato e di sapere ciò che fa?». Gli risposero: «Sei forse anche tu della Galilea? Studia, e vedrai che dalla Galilea non sorge profeta!». E ciascuno tornò a casa sua.
Commento
“E tra la gente nacque dissenso riguardo a lui”.Questione eterna. Guardo alla mia vita, alla mia identità. Sono prete. Ho risposte per tutto? No. Mi è definitivamente chiaro chi è il Signore per me? Nemmeno. Però anch'io sento mie le parole delle guardie: “Mai un uomo ha parlato così!”.La Parola mi spiazza, distrugge le mie false sicurezze, apre futuri inattesi. È così: lì dentro c’è la Verità della mia vita. E se la mia vita è dono di Dio, in quella Parola c’è anche la Verità di Dio.In questi giorni faticosi tante parole umane non servono: solo la Parola di Dio deve risuonare, quella Parola di vita che sa vincere la morte e indicare strade per attraversare, insieme, l’esperienza del dolore.

Oggi aprirò la Bibbia su una pagina casuale: quella pagina, che leggerò, sarà il dono di Dio per me, oggi.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


mancare,beni

Matteo 1,16.18-21.24

by Primo Annuncio
giuseppe,fede

Matteo 6, 24-34

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: