La Gioia del Vangelo

calendar

sabato 25 maggio 2024

Sabato della VII settimana del Tempo Ordinario

image of day
Dal Vangelo di Marco 10,13-16
In quel tempo, presentavano a Gesù dei bambini perché li toccasse, ma i discepoli li rimproverarono. Gesù, al vedere questo, s’indignò e disse loro: «Lasciate che i bambini vengano a me, non glielo impedite: a chi è come loro infatti appartiene il regno di Dio. In verità io vi dico: chi non accoglie il regno di Dio come lo accoglie un bambino, non entrerà in esso». E, prendendoli tra le braccia, li benediceva, ponendo le mani su di loro.
Commento
Spirito Santo, conserva in me lo stupore di un bambino, capace di lanciare lo sguardo verso il futuro.

E' sempre molto ricorrente nei Vangeli il riferimento e la predilezione di Gesù per i bambini e per i più piccoli. Perché, ci chiediamo? I bambini sono creature che hanno bisogno degli altri: sono oggettivamente deboli. Quindi... Gesù vorrebbe che io fossi bambina, debole, per poter così sottomettermi a Lui e al Suo Volere? La debolezza di un bambino è tutta la sua forza: senza rendersene conto, è costretto a vivere della cura e dell'attenzione degli altri su di lui, non potrebbe essere diversamente. Quando si cresce, si insinua in noi il sospetto e l'illusione che prende sempre più terreno nel nostro cuore, rubando così spazio e tempo alla spontaneità e alla fiducia in chi sta accanto. Cerchiamo sempre di più di essere perfetti, per poter così giudicare gli altri. L'atteggiamento bello, solidale e fraterno del sorriso di un bambino sta sempre più svanendo in noi. Ho il coraggio di lasciarmi rigenerare dallo Spirito per risvegliare il bambino che c'è in me, capace di stupore vero?

Oggi regalerò la spontaneità di un abbraccio o di un sorriso a qualche persona che incontro, facendo in modo che sia un gesto semplice e discreto
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


liberazione,nasce

Giovanni 5,1-16

by Primo Annuncio
malato,invita

Luca 11,27-28

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: