La Gioia del Vangelo

calendar

venerdì 04 agosto 2023

San Giovanni Maria Vianney

image of day
Dal Vangelo di Matteo 13,54-58
In quel tempo, Gesù venuto nella sua patria, insegnava nella loro sinagoga e la gente rimaneva stupita e diceva: «Da dove gli vengono questa sapienza e i prodigi? Non è costui il figlio del falegname? E sua madre, non si chiama Maria? E i suoi fratelli, Giacomo, Giuseppe, Simone e Giuda? E le sue sorelle, non stanno tutte da noi? Da dove gli vengono allora tutte queste cose?». Ed era per loro motivo di scandalo. Ma Gesù disse loro: «Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria e in casa sua». E lì, a causa della loro incredulità, non fece molti prodigi.
Commento
“Da dove gli vengono questa sapienza e i prodigi? Non è costui il figlio del falegname?”. Forti queste domande! Gli abitanti del villaggio di Gesù, i suoi concittadini, non lo riconoscono. È proprio lì, dove tutti dovrebbero elogiarlo per i suoi prodigi, che viene disprezzato e addirittura “era per loro motivo di scandalo”. Ma quante volte capita anche a noi di non riconoscere Gesù e i suoi segni nelle nostre vite? Quanto spesso siamo presi dai mille impegni e non ci accorgiamo dell’aiuto di un fratello, della mano tesa di un amico, della richiesta di un nostro famigliare, di fermarci a riflettere e a pregare per i nostri desideri e sogni e per quelli delle persone che ci vogliono bene... Troppo spesso non vogliamo fermarci, perché sostare a pensare e prendersi del tempo richiede fatica, concentrazione, pazienza; è molto più facile riempire le nostre vite di “cose da fare”, in modo che possiamo sentirci delle persone realizzate, con grandi progetti da portare avanti. Ma è proprio il tempo del silenzio e della pausa che ci permette di rielaborare tutto ciò che facciamo nelle nostre giornate. Solo affidando a Lui tutti i nostri desideri più grandi, saremo in grado non solo di rendere piene le nostre giornate, ma di arricchirle, riconoscendoLo anche all’interno delle nostre case, famiglie, amicizie e relazioni.

Nell’arco di questa giornata mi prendo del tempo per riflettere sul cammino fatto finora e per pregare per i miei progetti futuri, affidando le difficoltà al Signore.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


dare,censurare

Giovanni 3,31-36

by Primo Annuncio
signore,sguardo

Luca 11,42-46

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: