Leggendo questa frase mi interrogo su cosa sia la fedeltà... [continua]">

La Gioia del Vangelo

calendar

sabato 11 novembre 2023

San Martino di Tours

image of day
Dal Vangelo di Luca 16,9-15
In quel tempo, Gesù diceva ai discepoli: «Fatevi degli amici con la ricchezza disonesta, perché, quando questa verrà a mancare, essi vi accolgano nelle dimore eterne. Chi è fedele in cose di poco conto, è fedele anche in cose importanti; e chi è disonesto in cose di poco conto, è disonesto anche in cose importanti. Se dunque non siete stati fedeli nella ricchezza disonesta, chi vi affiderà quella vera? E se non siete stati fedeli nella ricchezza altrui, chi vi darà la vostra? Nessun servitore può servire due padroni, perché o odierà l'uno e amerà l'altro, oppure si affezionerà all'uno e disprezzerà l'altro. Non potete servire Dio e la ricchezza». I farisei, che erano attaccati al denaro, ascoltavano tutte queste cose e si facevano beffe di lui. Egli disse loro: «Voi siete quelli che si ritengono giusti davanti agli uomini, ma Dio conosce i vostri cuori: ciò che fra gli uomini viene esaltato, davanti a Dio è cosa abominevole».
Commento
"Chi è fedele in cose di poco conto è fedele anche in cose importanti".
Leggendo questa frase mi interrogo su cosa sia la fedeltà e sulla sua etimologia. "Fedele" deriva dal latino "fides", ovvero "fede", per cui la fedeltà è la qualità di essere leali e coerenti nel mantenere impegni presi e stabilire legami basati sull'onestà e il mantenimento di promesse.
Questo brano di Vangelo sottolinea non solo l'importanza della fedeltà, ma ci dice anche che chi ha fede nelle piccole cose, avrà fede anche in quelle più grandi. Quanto mi rende serena questa affermazione! Sapere che se mi comporterò bene con le persone che incontro ogni giorno, sarà una manifestazione di fede nel Signore; se aiuterò qualcuno in difficoltà, avrò servito il Padre; se sarò fedele con i miei cari e i miei amici, sarò fedele con Lui.
Dall'altra parte, questa frase, mi fa anche capire che se tutto ciò non avverrà, starò procurando dolore a qualcuno e, di conseguenza, a Dio, che ha fiducia in noi, ma ci chiede anche di dimostrare il nostro amore e la nostra fedeltà per Lui e per gli altri. Quale è il grado della mia fedeltà?

Mossa da questi sentimenti di fiducia e fedeltà, oggi mi impegno ad essere umile e a servire l'altro, essendo consapevole di servire il Signore.
Aiutaci a diffondere il Vangelo

Condividilo sui Social


Ti Potrebbe interessare anche:

Continua a leggere la Parola di Dio


andare,strada

Luca 6,39-42

by Primo Annuncio
signore,dicendo

Giovanni 14,1-6

by Primo Annuncio
App Disponibile su Google Play App Disponibile su Apple Store
Ufficio per il Primo Annuncio - Diocesi di Bergamo
Chi siamo - Archivio - Contattaci - Privacy
Seguici su: